Fiat e Tata, lanciata la Joint venture

da , il

    La Fiat Linea è un'auto che farà parte dell'accordo Fiat e Tata

    E?deciso, nel 2007 verrà lanciata la joint venture fra Fiat e l?indiana Tata, tale accordo, prevedrà l?entrata nella società, in ragione del 50% dell?industria indiana in Fiat India Automotive, la società che provvede alla fabbricazione e vendita delle auto torinesi in India, in particolare parliamo anche della proprietaria dello stabilimento di Ranjangaon.

    A seguito dell?accordo, sia la Tata che la Fiat, avranno lo stesso peso nella neocostituita azienda con una previsione produttiva pari a 100 mila autovetture e 200 mila motori e cambi. Ricordiamo che l?azienda torinese aveva investito alcuni anni fa qualcosa come 350 milioni di euro e che, stando alle previsioni, dovrebbero essere quanto mai ben spesi.

    Primo frutto dell?unione sarà la produzione di vetture quali Palio e Adventure che usciranno dalla fabbrica prima della primavera del 2007. L?anno successivo, invece, sarà la volta di Linea, che s?era già vista ad Istambul e nel 2009, anche prima, dice qualcuno, toccherà alla Grande Punto che oltre al mercato indiano, sbarcherà anche in Brasile e in Cina.

    Grande soddisfazione dei vertici Fiat a seguito della joint venture tant?è che, a pieno regime, l?investimento della Casa del Lingotto dovrebbe ascendere i 665 milioni di euro, per vetture che saranno marchiate Tata e che serviranno l?intero Sud-est asiatico, da sottolineare, infine, che entro il prossimo biennio, la rete di vendita dovrebbe poter contare ben 100 punti vendita nella sola India contro gli attuali 42.