Fiat Grande Punto, uno sguardo alla turbodiesel

Fiat Grande Punto, uno sguardo alla turbodiesel
da in Auto nuove, Fiat, Fiat Grande Punto
Ultimo aggiornamento:

    Fiat Grande Punto

    Della Fiat Grande Punto, fin dalla sua apparizione si è parlato tanto, ma, visti i tanti estimatori di questa riuscita media italiana, soffermarsi su una versione di punta della vettura può sicuramente far piacere a coloro i quali han deciso magari di acquistarla e si trovano bersagliati da diverse proposte commerciali da parte della concorrenza senza avere ancora espresso la propria decisione.

    Una delle versioni della Grande Punto che forse più di altre rappresenta la punta di diamante di quest’auto, è quella contrassegnata dall’allestimento che monta un propulsore turbodiesel, di 1.300 cc. Multijet. Grande merito va alla Fiat per essere riuscita in questa versione a realizzare una vettura dai ridotti ingombri esterni ma abbastanza confortevole che consente interessanti spunti prestazionali, nonostante la ridotta cilindrata che, che eroga 90 cavalli di potenza. In questo allestimento ci troviamo di fronte ad una vettura del peso di oltre una tonnellata, affidabile, sicura, dotata e confortevole e con ottimi consumi, se consideriamo che è possibile, con 1 litro di gasolio, percorrere quasi 22 chilometri.

    Diversi gli allestimenti, tutte però si dotano di ABS, 6 airbag, climatizzatore automatico, ASR e potente impianto radio/CD. La 1.3 Multijet, grazie ai suoi 90 cavalli, accelera in 12 secondi e raggiunge una velocità massima di 175 km/h, peccato che tenendo allegro il propulsore questo diventa un po’ rumoroso, anche se ciò non avviene mai a velocità costante, anche alta.

    Assetto e tenuta buona, anche nelle curve strette, la Punto non si “corica” e ciò rende ancora più confortevole, sicuramente i viaggi e conferma le doti di eccellente vettura extraurbana, ciò grazie agli interni curati che consentono un buon confort per tutti gli occupanti, a parte le finiture che, seppure non eccelse, sono sicuramente di qualità come i materiali impiegati.

    Se poi si sceglie di relegare la Grande Punto esclusivamente in percorsi cittadini, è qui che abbiamo la conferma di quanto poliedrica sia la vettura, vista l’estrema maneggevolezza del cambio e dello sterzo, oltre, come già detto, ai ridotti ingombri complessivi dell’auto, che, per facilitare anche le manovre di parcheggio, dispone di sensori all’uopo predisposti, peccato siano optional. Unico neo, la visibilità posteriore, a causa dei montanti alti, non è eccelsa e questo spiegherebbe l’opportunità di dotarla proprio di questi sensori.

    Per quanto riguarda il prezzo, è abbastanza in linea con quanto proposto dalla concorrenza visto che si parte da 13.000 euro, ma in versione con 75 cavalli e prestazioni sicuramente più ridotte, se si vuole di più, si può arrivare a spendere anche 16/17.000 euro a seconda di come si voglia dotare la Grande Punto, dopodicchè, le soddisfazioni che sarà in grado di elargire la vettura non sono certo di poco conto.

    473

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveFiatFiat Grande Punto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI