Fiat Linea: anteprima

da , il

    Fiat Linea

    Generalmente una vettura nata a due volumi e trasformata nel tempo a tre non riscuote troppi successi e, sovente ciò è causato dal fatto che le linee di una ?derivata? lasciano a desiderare, rispetto alla vettura originaria, con risultati di dubbio gusto.

    Ma nel caso della Fiat Linea, derivata dalla Fiat Grande Punto, il risultato pare davvero eccelso, peccato che da noi, almeno da quel che sembrerebbe di intendere, non arriverà mai, visto che è destinata al mercato sudamericano che, in aggiunta alla produzione presso lo stabilimento Fiat in Turchia, adesso verrà prodotta anche nei nuovi impianti brasiliani di Betim.

    Nello Stato dell?America Latina la Fiat Linea sarà prodotta con un ritmo che prevede 30 mila esemplari all?anno, tanti, se si pensa che la percentuale di penetrazione di questo segmento in Brasile è pari al 31% del mercato, quasi un quinto occupato dalla Linea.

    I brasiliani potranno scegliere la vettura fra quattro versioni, la più diffusa dovrebbe essere quella che monta il motore di 1.900 cc di cilindrata a 16 valvole, così come grande attenzione dovrebbe riservarsi anche alla versione di 1.400 cc. di cilindrata T-Jet in grado di erogare una potenza di 152 cavalli. Fra le dotazioni di eccellenza di quest?auto, c?è da ricordare che la Fiat Linea dovrebbe essere equipaggiata con il cambio Dualogic, il navigatore satellitare ed il sistema Blu & Me, compresi i sedili in pelle.