Motor Show Bologna 2016

Fiat, Marchionne: fuori dalla Confindustria se sarà un ostacolo

Fiat, Marchionne: fuori dalla Confindustria se sarà un ostacolo

Fiat uscirà da Confindustria se si rivelerà un ostacolo per i piani di sviluppo della casa automobilistica italiana

da in Fiat, Mondo auto, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:

    fiat marchionne confindustria

    Fiat uscirà da Confindustria se questa si rivelerà un ostacolo per i piani di sviluppo della casa automobilistica del Lingotto. L’amministratore delegato del Gruppo Fiat-Chrysler, Sergio Marchionne, è stato chiaro: “Apprezzo Confindustria ma se è un ostacolo la Fiat può uscire. Entro la fine del mese mi incontrerò con Cisl e Uil. Adesso serve una soluzione per garantire la flessibilità dentro le aziende“.

    Il manager ha così espresso il suo parere in merito alla spinosa questione e ha aggiunto: “La cosa importante è capire se arriviamo allo stesso punto e nello stesso tempo, altrimenti Fiat ha il diritto di decidere se rimanere o cercare un futuro andando avanti“. Marchionne ha inoltre dichiarato: “Quello che non vogliamo fare è rimanere associati a un’organizzazione che offre ostacoli legali e dà opportunità a chi ha perso il referendum di appigliarsi a procedure legali. Stiamo analizzando quali sono le nostre opzioni“.

    L’amministratore delegato ha anche ribadito una volta per tutte che da parte di Fiat, dopo aver confermato tutti i propri obiettivi sul mercato, non esiste alcun interesse per Opel.

    Nei giorni scosi erano infatti circolate in Germania alcune voci di una possibile cessione della casa automobilistica tedesca, in seguito smentite dalla General Motors.

    259

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatMondo autoSergio Marchionne

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI