Motor Show Bologna 2016

Fiat: maxiprestito da Banca Europea

Fiat: maxiprestito da Banca Europea

«Siamo particolarmente soddisfatti di contribuire a realizzare i programmi della Fiat, primo gruppo manifatturiero italiano e tra i protagonisti mondiali dell`auto, nella progettazione e realizzazione di nuove tecnologie a ridotto impatto ambientale per il settore dei trasporti»,

da in Blocco traffico, Fiat, Mercato Auto, Mondo auto, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:

    Banca Centrale Europea

    Ammonta a ben 400 milioni di euro il finanziamento concesso dalla Banca Centrale Europea ( BEI ) a Fiat per incentivare la ricerca di tecnologia volta alla riduzione delle emissioni inquinanti dei motori alla ricerca contestuale della maggiore efficienza energetica.

    «Siamo particolarmente soddisfatti di contribuire a realizzare i programmi della Fiat, primo gruppo manifatturiero italiano e tra i protagonisti mondiali dell`auto, nella progettazione e realizzazione
    di nuove tecnologie a ridotto impatto ambientale per il settore dei trasporti», ha dichiarato Dario Scannapieco, Vicepresidente della BEI responsabile per le operazioni in Italia, Malta e Balcani Occidentali.

    In un momento di crisi dell’auto come l’attuale è infatti importante contare su investimenti non solo volti a fronteggiare la situazione di difficoltà derivante dalle minori vendite di auto, quanto invece per la possibilità di approfittare del momento difficile per affinare quei progetti volti allo sviluppo di autovetture più sicure, più affidabili, che consumino ed inquinino meno, soprattutto in vista di anni migliori. Fiat sembra detenere tutte queste qualità volte a guardare avanti nel tempo migliorando e rafforzando la propria competitività, come ha constatato la BEI al punto di aver concesso all’azienda italiana il finanziamento menzionato.

    “Sono grato alla BEI per il contratto di finanziamento, ha detto l’amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne, che è un contributo importante per proseguire nella ricerca di soluzioni sempre più ecocompatibili e nello sviluppo di tecnologie volte alla riduzione di consumi ed emissioni.

    Si tratta di una scelta strategica che Fiat ha abbracciato da tempo e con convinzione, sia per quanto riguarda i motori tradizionali sia per le alimentazioni alternative come il metano, di cui abbiamo una leadership riconosciuta”.

    336

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Blocco trafficoFiatMercato AutoMondo autoSergio Marchionne

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI