Salone di Parigi 2016

Fiat Mirafiori: referendum, vince il sì

Fiat Mirafiori: referendum, vince il sì

Nel referendum sullo stabilimento Fiat di Mirafiori vincono i sì, anche se di poco

da in Fiat, Mondo auto, Sergio Marchionne
Ultimo aggiornamento:

    rederendum fiat mirafiori

    Nel referendum sullo stabilimento Fiat di Mirafiori vince il sì. Sono stati decisivi nell’esito finale delle consultazioni i colletti bianchi che con il loro voto hanno ribaltato il risultato: favorevoli 2.735 voti (54,05%), contrari 2.325 voti (45,95%). Nella trada serata di venerdì era cominciato lo spoglio dei seggi dove avevano votato gli operai addetti al montaggio e stavano vincendo i no, poi con lo scrutinio del quinto seggio, che è quello degli impiegati, il risultato si è capovolto.

    L’affluenza al voto è stata del 94,2%, in pratica si sono recati a votare 5.119 persone su 5.431 e i voti validi sono stati 5.060, mentre le schede bianche o nulle sono state 59. Numeri sicuramente inferiori a quelli del referendum di Pomigliano d’Arco, ma che permettono di iniziare il rilancio dello stabilimento di Mirafiori firmato il 23 dicembre scorso, da Fim, Fismic, Uilm, Ugl e Associazione quadri. La vittoria del sì a Mirafiori non significa necessariamente che il piano di rilancio Fiat, che vuole a Torino la produzione di una berlina e un Suv con marchio Alfa Romeo e Jeep, venga realizzato.

    Per sbloccare il miliardo di euro è necessario il via libera di Sergio Marchionne che ieri ha seguito con John Elkann, presidente di Fiat, l’esito del voto.

    Vincere con il 54,05% delle preferenze ha aperto nuove polemiche. La vittoria non è schiacciante come la avrebbe voluta la Fiat e come ha dichiarato Bruno Vitali, segretario nazionale della Fim affermando che ora Marchionne non ha più alibi, gli impegni vanno mantenuti in tempi brevi. Nel frattempo si continua ancora a parlare dello sciopero proclamato per il 28 gennaio dalla Fiom ed altre sigle, perché l’accordo separato di Pomigliano e quello di Mirafiori, secondo la sigla sindacale, non è democratico e non rispetta i lavoratori.

    373

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatMondo autoSergio Marchionne Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:20

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI