Fiat Panda 4×4, Trekking, Natural Power, Easy Power: la citycar si fa in quattro [FOTO e VIDEO]

da , il

    Fiat Panda 4×4, Panda Trekking, Panda Natural Power e Panda Easy Power. Sono le nuove quattro versioni della piccola italiana, che oggi può contare su sei motorizzazioni, tre trazioni, tre trasmissioni, cinque allestimenti, 12 colori di carrozzeria, 13 ambienti interni e sette stili di cerchi diversi per oltre 850 combinazioni possibili. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche delle nuove arrivate.

    Fiat Panda: video

    Fiat Panda 4×4 La Fiat Panda 4×4, come da tradizione nelle due serie precedenti (la prima comparve nel 1983), è un vero fuoristrada tascabile: unica city car dotata di trazione integrale presente sul mercato, misura 3,68 metri di lunghezza, 1,67 di larghezza e 1,60 di altezza, con passo di 2300 mm. Disponibile nei colori arancione e verde, presenta un aspetto più muscoloso rispetto alla sorella 4×2. Merito soprattutto dei paraurti anteriori e posteriori bene in evidenza, oltre ai riporti estetici color alluminio che sottolineano la presenza delle protezioni metalliche sottoscocca. All’interno, invece, tra le differenze spicca la fascia di colore verde che incornicia le strumentazioni, oltre al nuovo design dei sedili e all’aggiunta di un ulteriore vano portaoggetti oltre ai “normali” 14. Insomma, questa Panda di personalità ne ha da vendere, e promette di trovarsi a suo agio tanto fuoristrada quanto nella giungla urbana. Lo dimostrano anche le novità meccaniche che la Fiat ha introdotto su questo modello. Come ad esempio il sistema di trasmissione Torque on demand, che entra in funzione automaticamente quando occorre, permettendo di superare con disinvoltura qualunque situazione. Non solo: di serie c’è anche l’ESC (Electronic Stability Control) dotato di funzione ELD (Electronic Locking Differential), particolarmente importante per assistere anche il guidatore meno esperto in contesti di scarsa aderenza come ghiaccio, neve, fango e percorsi sterrati in genere. Rinnovate anche le sospensioni: a ruote indipendenti tipo Mc Pherson per l’anteriore, a ruote interconnesse tramite ponte torcente al posteriore. Il cambio è un sei marce con prima accorciata, abbinato a un motore 0.9 Twin Air Turbo da 85 CV che ne esalta lo spunto nelle partenze in salita (rispetto al 1.2 Fire della serie precedente, la coppia è incrementata del 40%). Oppure c’è anche il diesel 1.3 Multijet II da 75 CV, anche qui con una coppia migliorata del 30%. Di serie ci sono anche radio-cd-mp3, pneumatici

    175/65 R15 M+S. Tra gli optional, il City Brake Control, il sedile posteriore scorrevole e il Blue&Me TomTom2 Live.

    Fiat Panda Trekking

    Gli esperti la definiscono un “City Utility Vehicle”. Ma per chi ha meno dimestichezza con l’inglese potremmo identificarla come un incrocio tra 4×4 e 4×2, grazie a una trazione anteriore intelligente basata sul sistema Traction+. La nuova Panda Trekking è infatti dotata di un sistema di controllo della trazione che incrementa la motricità del veicolo su terreni contraddistinti da scarsa aderenza, soprattutto in partenza. Esteticamente la Panda Trekking somiglia molto alla sorella 4×4: le uniche differenze sono i cerchi in lega (color alluminio anziché bruniti); l’assenza dello skid plate silver di protezione nella parte anteriore; e soprattutto la disponibilità della versione a metano Twin Air Turbo Natural Power da 80 CV, che si affianca ai propulsori 0.9 Twin Air Turbo da 85 CV e al diesel Multijet II da 75 CV.

    Fiat Panda Natural Power

    Nel mondo delle propulsioni alternative, Fiat conferma la sua propensione per il metano e il Gpl lanciano le nuove Panda alimentate con questi due carburanti. La Panda Natural Power, in particolare, è equipaggiata con un piccolo motore bicilindrico turbocompresso (lo 0.9 Twin Air Turbo da 80 CV), tanto scattante quanto attento ai consumi (3,1 kg/100 km sul ciclo combinato) e alle emissioni (86 g/km di CO2). Mentre l’autonomia, a fronte di un miglioramento delle prestazioni del 30%, è aumentata di circa il 10% se confrontata con la Panda Classic 1.4 Natural Power. In Italia, con 10 euro di metano la Panda TwinAir Natural Power percorre fino a 340 km.

    Fiat Panda Easy Power

    Versione Gpl della nuova Panda, è dotata di un motore 1.2 da 69 CV Bi-fuel, che assicura bassi consumi (6,6 litri/100 km nel ciclo combinato) e ridotti livelli di CO2 (107 g/km), con un’autonomia che raggiunge i 350 km nel ciclo extraurbano.