Fiat punta le quote Chrysler del Canada

Fiat punta le quote Chrysler del Canada

Il Gruppo Fiat prosegue la propria politica nel raggiungimento del controllo di Chrysler e dopo essere salito al 46% punta adesso a ottenere anche il 1,7%

da in Chrysler, Fiat, Mercato Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    fiat quote chrysler

    Il Gruppo Fiat continua a lavorare per il raggiungimento del controllo di Chrysler e dopo essere salito al 46% ed aver ripagato il debito con il governo Usa, punta adesso a ottenere anche il 1,7% del gruppo americano che è attualmente in possesso del governo del Canada. Fiat sarebbe pronta ad esercitare l’opzione sull’acquisto del 6% di Chrysler controllato dal Tesoro americano entro venerdì 3 giugno, prima che il presidente Obama si rechi in visita all’impianto di Detroit. Una mossa che porterebbe la casa automobilistica del Lingotto al 52% di Chrysler.

    Sembra che l’amministratore delegato Sergio Marchionne, abbia detto al ministro delle Finanze canadase, Jim Flaherty che vuole acquistare il 1,7%. Fiat dispone dell’opzione per rilevare il 45,7% di Chyrsler dal fondo del sindacato United Auto Workers, ma nulla è ancora certo per quello che riguarda la partecipazione canadese. Per questo Marchionne ha dichiarato che tutto dipende dalla loro discrezionalità, mentre Flaherty è disposto a considerare la proposta.

    Il ministro delle finanze però ha dichiarato di non aver mai pensato che il governo del Canada debba essere nel business dell’auto e che deve puntare a creare valore per i contribuenti canadesi quindi prenderebbe in considerazione ciò che sarà proposto.

    Flaherty si è inoltre congratulato con Marchionne per la restituzione del prestito concesso nel 2008 dal Tesoro Usa, perchè ha sostenuto che il ritorno per i contribuenti non va misurato solo in termini monetari, ma anche in termini di investimenti e di posti di lavoro.

    285

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ChryslerFiatMercato AutoMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI