Fiat Punto Evo: nuovo motore da 95 g/km di CO2

La Fiat ha prodotto un propulsore che inquinerà di meno e che sarà montato sulla Punto Evo

da , il

    Motore

    Fiat continua ad investire nell’innovazione. Con il suo modello Punto Evo ha già raggiunto traguardi importanti, specie nel settore delle unità prodotte. Ciononostante continua a migliorare, sia dal punto di vista della ottimizzazione del veicolo, vedi ciclo produttivo, sia per quanto concerne l’innovazione. Uno degli ultimi traguardi, toccati da Fiat automobili, sta nel fatto di avere prodotto un propulsore ancora meno inquinante. Il motore in questione andrà a competere con la Volkswagen Polo BlueMotion, vettura conosciuta per il suo basso impatto ambientale.

    La vettura utilitaria, preferita da centinaia di migliaia di automobilisti italiani, sarà equipaggiata con il motore 1.3 cc MultiJet da 85 CV. Avrà abbinato l’ormai collaudato sistema Start&Stop, per ridurre i consumi, montato anche su vetture di segmento superiore. La Punto Evo emetterà solo 95 g/km di CO2, consumando in media 3,6 litri di carburante per percorrere 100 km. Questi risultati ottenuti sono considerati importanti dagli ingegneri del Lingotto, non solo riguardo alla concorrenza, ma anche rispetto ad altre versioni della stessa Punto Evo.

    Infatti, il motore adesso è più parco nelle emissioni nocive rispetto al propulsore di 1.3 cc MultiJet da 75 CV, con i suoi 108 g/km di CO2. Oltre al sistema Start&Stop vi è anche il dispositivo DPF, per bloccare il particolato. Ultimo dubbio, comunque, riguarda la data di commercializzazione del modello in questione, in quanto non è stato ancora reso noto il momento del suo ingresso all’interno del mercato di riferimento. La Fiat Punto Evo da 95 g/km di CO2, molto probabilmente, sarà identificata dalla sigla Pur-O2.