Fiat Stilo Station Wagon usata, compratela solo per tenerla a lungo

Fiat Stilo Station Wagon usata, compratela solo per tenerla a lungo

Fiat Stilo SW

E’ ancora in produzione, ma ancora per poco, perché quanto prima, la Fiat Stilo Station Wagon, verrà sostituita dalla Bravo.

Dalla parte della Stilo, indubbie qualità e prezzi interessanti che quanto prima dovrebbero ulteriormente scendere. La più diffusa è la 1.600 16 valvole benzina che ha buone prestazioni, 11 secondi e mezzo di accelerazione da 0 a 100 orari, 180 km/h di velocità massima, tanto brio e un unico neo, i consumi non sono molto limitati, anzi, non si percorrono più di 13 chilometri con 1 litro di benzina, mediamente.

L’abitacolo è ben fatto con materiali di qualità e un certo pregio, anche se, forse perché abbiamo visto la nuova Bravo, accedendo in una Stilo non possiamo non notare che gli interni sono un po’ datati, oltretutto, il montaggio delle varie parti non è stato mai impeccabile su quest’auto, retaggio, purtroppo, di un tempo in cui Fiat peccava in quelle che riteneva delle inezie, ma che poi tali non erano, per fortuna, la Casa torinese ha cambiato strategia negli ultimi anni!

Comprarla usata, soprattutto se non troppo datata può sicuramente essere un buon affare, addirittura, godendo, la Fiat Stilo Station Wagon, di un buon piano di carico, si possono anche eliminare gli alti consumi montando un impianto GPL che, oltretutto, non toglie troppo spazio. Ciò che invece infastidisce i proprietari della Stilo SW è una certa rumorosità degli ammortizzatori soprattutto dopo un uso continuo dell’auto, rumorosità che difficilmente può essere eliminata, così come l’eccessiva usura degli pneumatici anteriori sono un altro neo a cui i futuri proprietari della Stilo dovranno, in qualche misura, fare un po’ il…. “callo!

Al di là di questo, la vettura è ben riuscita e ancora adesso garantisce viaggi comodi e percorrenze serene, comprarla adesso è vantaggioso, fra qualche mese lo sarà ancora di più, intanto si pensi che un esemplare in buono stato di poco più di 5 anni di vita lo si può trovare a meno di 7.000 euro, mentre un modello di solo un anno e mezzo lo si può avere anche a 10/11 mila euro. Serve precisare, però, che quest’ultima possibilità va valutata attentamente, proprio in virtù di un veloce deprezzamento della vettura, anche in ottimo stato. Il rischio è quello di trovarsi fra qualche mese con un’auto ulteriormente svalutata di un buon 20% se non addirittura 30% dunque occorre sapere che cosa si intende realizzare con quest’auto, ovvero se le esigenze sono tali da considerare la rivendita della Stilo in poco tempo,oppure tenerla il più possibile, ben sapendo che quando la si cederà non ci si ricaverà nulla; nel primo caso, spostate l’attenzione su un altro usato, ancora in produzione, o addirittura, su una vettura nuova.

482

Segui AllaGuida

Mer 14/03/2007 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Antonino 325 14 marzo 2007 23:30

La Foto ritrae un Stilo sw in versione giardinetta che ricorda in modo molto vago sia la 127 rustica che i suv.Ne hanno vendute pochissime.
Di Stilo SW normali se ne vedono.Gli agenti di commercio o società di nolleggio la scelgono.

La gamma Stilo in generale però non è piaciuta e ciò si riflette sulle quotazioni dell’usato fortemente penalizzate.

Il tempo di accelerazione riportato per la 1.6 è molto ottimistico.Un tempo di 13 sec corrisponde a verità.Dunque se si installa il gpl ci si ritroverebbe con una vettura ancora più lenta.La 1.9 jtd 120 cv forse rappresenta la migliore scelta.

L’articolo parla dei difetti più diffusi per la Stilo ma non cita le noie elettriche ancora più fastidiose e ricorrenti.

Inoltre la nuova Bravo denota il salto generazionale ma anche lei non è esente da difetti di finitura.

Rispondi Segnala abuso
Maurizio 15 marzo 2007 01:29

Non sono a conoscenza delle doti di accelerazione della Fiat Stilo 1.600, Antonino, ma mi sembra inutile constatare che le riduzioni dei tempi di accelerazione della Stilo con impianto GPL diminuiscono ulteriormente risptto alla sola versione a benzina, come scritto nell’articolo. L’impianto GPL è posticcio.

Rispondi Segnala abuso
Fa schifo 24 novembre 2008 18:37

ce la il mio migliore amico e fa schifo!! fai brutta figura non e affidabile non ne hanno vendute..e un’auto da poveracci s****ti.almeno prenditi una croma!

Rispondi Segnala abuso
Seguici