Motor Show Bologna 2016

Fiat: stop alla produzione del 1.300 Multijet

Fiat: stop alla produzione del 1.300 Multijet

Fiat: stop alla produzione del 1

da in Fiat, Fiat 500, Mondo auto, Motore-Multijet
Ultimo aggiornamento:

    Stop, sia pure per un lasso di tempo si spera limitato, di Fiat alla produzione del motore Multijet 1.300 cc. di cilindrata e, di conseguenza, ritardo nelle consegne per vetture del marchio che adottano tale propulsore ed in particolare, Fiat Punto, Grande Punto, Nuova Fiat 500, Fiat Idea e Fiat Doblò, Lancia Ypsilon e Musa, per quanto riguarda i modelli della Casa, cui si aggiungono modelli esteri come Opel Agila e Corsa che adottano tale motore.

    Una notizia che inquieta i vertici Fiat cui bisogna però dare sicuramente atto dell’attenzione che ripongono sul prodotto finale e ciò nonostante tale blocco riguardi diverse unità produttive italiane ed estere, mentre ci si concentra sui motivi che hanno riguardato lo stop alla produzione, probabilmente riconducibili alla qualità esterna di un componente importante che entra a far parte dell’intero blocco motore.

    Nei numeri, un fermo del genere si concretizza in una grossa perdita economica per il marchio quantificata in più di mille motori al giorno prodotti in meno e relative vetture cui vengono montati, il che significa anche, un riverbero contestuale nell’attività borsistica del marchio italiano che già solo ieri ha perso l’1,17% del suo valore.

    Tirino comunque un sospiro di sollievo i possessori di auto riconducibili ai modelli di cui sopra, l’inconveniente riscontrato dalla Casa riguarda soltanto vetture già prodotte ma ancora stoccate nei piazzali in attesa di essere smistate con la consegna, dunque, alcun richiamo per i possessori di auto aventi come caratteristica quello di montare il 1.300 Multijet.

    Chi “soffrirà” in parte sarà il cliente che ha ordinato un modello previsto con quel propulsore, in questo caso si prevede un modesto ritardo nelle consegne che riguarderà, per’altro, l’intera distribuzione del mese di febbraio.

    Serve però sapere che l’attenzione intransigente del marchio, pur comportando qualche disagio, è quanto mai salutata come il rinnovato impegno di Fiat alla ricerca della qualità del prodotto finito, qualunque sia la strada da seguire per giungere ai massimi livelli di attenzione del cliente.

    416

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatFiat 500Mondo autoMotore-Multijet

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI