Fiat: un 2007 chiusosi alla grande

Fiat: un 2007 chiusosi alla grande

Fiat: un 2007 chiusosi alla grande

da in Fiat, Fiat 500, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Luca Cordero di Montezemolo presidente Fiat

    Anno molto positivo il 2007 per il Gruppo Fiat, questi i toni giustamente trionfalistici di Luca Cordero di Montezemolo alla riunione tenutasi ai vertici dell’azienda in occasione della stesura dei dati economici del marchio riferiti all’anno scorso.

    Non sono mancate le polemiche da parte del vertice di punta nei confronti della politica e dello Stato, ritenuto il vero grande problema e non certo soltanto per la Casa automobilistica e duro attacco dello stesso nei confronti delle Istituzioni; ci vuole un Paese che funzioni e la situazione economica dell’Italia è gravissima, ha dichiarato Montezemolo e come dargli torto….

    Intanto Fiat mantiene gli impegni assunti, chiude l’anno con oltre 2 miliardi di euro di utile e, soprattutto, è in attivo ed ha azzerato i suoi debiti, grazie anche all’illuminante politica attuata da Sergio Marchionne al suo ingresso in azienda, se solo si pensi che all’epoca il Gruppo automobilistico italiano aveva con le banche debiti per 3 miliardi di euro.

    Soddisfatti anche dell’andamento produttivo degli stabilimenti Fiat e, secondo il Presidente Montezemolo, gli impegni assunti con gli azionisti e col mercato verranno mantenuti anche quest’anno e al giornalista che gli chiede che ne sarà del futuro dei vertici Fiat, risponde che nessuno è eterno, il turnover è un fatto naturale, ma l’attuale dirigenza dovrebbe restare al suo posto ancora a lungo.

    Infine, dopo i fasti della nuova Fiat 500, quali saranno le prossime mosse nel 2008; Lancia Delta in primis, Alfa Romeo Mito e, in ambito alla Ferrari, la certezza che sarà sempre protagonista assoluta, conclude l’intervento Montezemolo.

    Auguri Fiat.

    342

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FiatFiat 500Mondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI