Ford brevetta candela al Laser

Se dunque a questo risultato si è giunti con l’introduzione di motori più efficienti, si guardi al motore commonrail, realizzato qualche tempo fa da Fiat e al Multiair sviluppato sempre da Fiat, il passo successivo nel processo di sviluppo dei nuovi sistemi meccanici in auto dovrà passare per la candela al laser

da , il

    Candela al Laser

    E? stata sempre l?anima dei motori a scoppio ma anche per la candela, sotto la spinta delle rinnovate esigenze finalizzate a ridurre i consumi e abbassare la quota di inquinamento, è giunto il tempo di migliorarsi e tale miglioramento consisterà nell?ottimizzare l?efficienza riducendo al minimo gli sprechi, ne deriva che la combustione della miscela dovrà avvenire in modo del tutto completo.

    Se dunque a questo risultato si è giunti con l?introduzione di motori più efficienti, si guardi al motore commonrail, realizzato qualche tempo fa da Fiat e al Multiair sviluppato sempre da Fiat, il passo successivo nel processo di sviluppo dei nuovi sistemi meccanici in auto dovrà passare per la candela al laser.

    A questo risultato stanno giungendo gli ingegneri del Centro ricerche Ford insieme ai loro colleghi dell?Università di Liverpool che sono riusciti a brevettare un prototipo di una candela al laser che utilizza i fasci di luce amplificata mediante stimolazione delle emissioni radianti in luogo della miscela esplosiva tipica dell?attuale candela.

    Se dunque il fascio di luce capace di provocare la combustione può essere orientato in modo da avere origine solamente nell?attimo in cui occorre, non prima né dopo, ne consegue che la quantità di carburante verrebbe calibrata al minimo, senza alcun dispendio inutile a tutto vantaggio dei consumi e, ovviamente, delle emissioni inquinanti. Il tutto dovrebbe avvenire già a partire dal prossimo 2011 su alcuni nuovi modelli Ford per poi sicuramente espandersi a tutte le altre Case automobilistiche per non considerare che la nuova candela al laser avrebbe una durata quasi infinita e sarebbe sicuramente meno soggetta ai mutamenti di temperatura e ambientali in generale.