Ford Gran Torino: una leggenda senza tempo che ritorna prepotentemente in auge

La Ford Gran Torino è una vettura che è stata prodotta dalla Ford dal 1968 al 1976

da , il

    ford gran torino caratteristiche

    La Ford Gran Torino è un’auto che è stata prodotta dalla Ford Motor Company, per il mercato nordamericano, dal 1968 fino al 1976. Questo modello sostituì la Ford Fairlane, nome che venne mantenuto, che identificava il modello base che aveva interni diversi dalla Torino. Il nome è stato scelto perchè gli americani consideravano la città sede della Fiat e della Lancia, come la Detroit d’Italia. La Ford Torino divenne famosa, anche in altri Paesi perchè utilizzata nella serie televisiva Starsky e Hutch.

    Ford Gran Torino. Caratteristiche

    La Ford Gran Torino era una macchina che per gli standard del mercato Usa dell’epoca, era considerata di dimensioni medie, mentre oggi sarebbe considerata una macchina grande. Alcuni modelli della Torino erano molto potenti perchè la Ford utilizzò il modello come base nei primi anni del suo ritorno alla serie Nascar. Questo era più grande della Fairlane ed erano disponibili diverse versioni dell’auto: coupé due porte, berlina 4 porte, familiare 4 porte e decappottabile 2 porte. Le motorizzazioni disponibili andavano dal 4900 cc V8 al 6400cc Ford FE serie 390. Disponibile anche il modello Torino GT che aveva degli interni sportivi. Su questo vennero tolti i deflettori, mantenuti però sulle altre versioni. In seguito arrivò anche il modello Torino Cobra con motore Ford Cobra 428 da 7000cc, cambio manuale a quattro marce, sospensioni potenziate, doppio scarico e sedili ribaltabili. Come optional erano disponibili a scelta o un cofano dotato di presa d’aria, oppure un differenziale autobloccante. Nel 1969 venne prodotta anche la Ford Torino Talladega, più aerodinamica per garantire prestazioni migliori.

    Ford Gran Torino. Versioni successive

    Nel 1970 la Ford Torino venne rinnovata con delle linee differenti e una calandra con fori circolari. In questo anno solo la Ford Torino GT aveva i fari a scomparsa. Nuove furono anche le motorizzazioni disponibili. Il modello più piccolo era il 351 Cleveland V8 da 5800cc per arrivare al Ford 429 da 7030cc. Questo era disponibile in diversi livelli: Thunder Jet, Cobra Jet e Super Cobra Jet. Nel 1970 e nel 1971 la Ford produsse anche un modello a 4 porte con tetto rigido. Un nuovo aggiornamento della Ford Torino ci fu nel 1972. Venne interrotta la produzione della versione decappottabile, ma vennero mantenute le altre versioni. La versione GT divenne Gran Torino o Gran Torino Sport. Con l’introduzione delle limitazioni nel consumo e nelle emissioni rimase disponibile il solo motore 351 Cleveland da 5800cc. Era disponibile a richiesta la versione Cobra Jet del motore. I finestrini rimasero senza telaio anche se la versione a 4 porte manteneva un sostegno centrale. Nelle altre versioni della Torino vennero eliminati i deflettori.

    Ford Gran Torino. Gli utlimi anni

    Nel 1973 la Ford Gran Torino venne rivista per essere adeguata alle nuove normative federali. Nella parte frontale dell’auto un paraurti grande prese il posto del modello precedente cromato e posto a filo della carrozzeria. La modifica non era particolarmente bella e per questo motivo nell’anno successivo venne ridisegnata l’intera parte frontale e la calandra. Nonostante la Gran Torino continuasse ad essere in vendita la moda delle vetture potenti era ormai conclusa man mano scomparvero tutti gli optional prestazionali. La Ford Gran Torino venne prodotta in serie limitata di 1000 vetture. Nel 1975 e nel 1976 vennero effettuati pochi cambiamenti. Dopo il 1976 la Ford interruppe la produzione di questa auto anche se il pianale venne utilizzato ancora per altri tre anni per i nuovi modelli LTD II e per il Thunderbird, nella sua versione più piccola.

    Di seguito dei link utili su alcune vetture usate:

    Jaguar usate: come valutare le migliori offerte

    Ferrari usate: prezzi e modelli in vendita in Italia e nel mercato internazionale

    Usato auto: le offerte più convenienti