Motor Show Bologna 2016

Ford Mustang Cabrio 2016: prova su strada, prezzo e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]

Ford Mustang Cabrio 2016: prova su strada, prezzo e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]
da in Auto 2016, Auto nuove, Auto sportive, Cabrio e spider, Ford, Ford Mustang, Prove auto su strada
Ultimo aggiornamento: Giovedì 17/11/2016 15:06

    Prova su strada della Ford Mustang cabrio 2016 – Ci sono auto che sono letteralmente una leggenda e questo è il caso della Mustang, la sportiva dell’Ovale Blu per eccellenza. Da sempre è stata un’icona dell’automobilismo americano, che da oltre cinquant’anni popola le strade d’oltreoceano. Nonostante sia sempre stata un’auto pensata specificatamente per il mercato americano, il suo fascino è giunto velocemente anche nel Vecchio Continente portando molti appassionati a desiderarla e ad importarla. Ma con l’ultima generazione non c’è più bisogno di tutta questa trafila, perchè la Ford ha deciso di venderla anche in Europa. In questo modo in tanti potranno coronare il proprio sogno. Non ci resta che andarla a scoprire insieme.

    Nelle ultime generazioni la Ford Mustang è sempre rimasta abbastanza fedele alla tradizione, in termini stilistici. Con il modello del 2004 si è tornati indietro, con un look decisamente simile a quello del primo modello degli anni Sessanta, e da lì è partita una lenta evoluzione che ha portato a sfornare il modello di oggi. Il modello attuale ha un frontale che è un capolavoro di aggressività ed uno degli elementi più caratteristici sono proprio i gruppi ottici, dalla forma squadrata ed appuntita. Il cofano motore è molto lungo, anche perchè dev’essere in grado di accogliere grossi motori V8 sotto la sua protezione, ed è ben integrato con il resto della fiancata, resa sportiva da un padiglione molto rastremato. E dietro non possiamo non citare i fari con i tre tipici elementi a sviluppo verticale, che sembrano quasi il graffio di un felino. LEGGI ANCHE: Ford Mustang Apollo Edition, esemplare unico all’asta [FOTO]

    Gli interni non rispecchiano esattamente i canoni a cui siamo abituati in Europa. Se si pensa ad una sportiva difficilmente ci viene in mente un abitacolo come questo. Ma è proprio per questo motivo che l’interno della Mustang ha ancora più fascino, perchè ci porta direttamente in un’atmosfera tipicamente yankee. La plancia si sviluppa orizzontalmente ed incorpora una modanatura decorativa al centro, mentre nella consolle centrale è incastonato il display del sistema multimediale. Alcuni bottoni e comandi hanno un sapore tipicamente aeronautico o del mondo delle auto da corsa. I sedili sono ampi ed avvolgenti, mentre il volante a tre razze ricorda un po’ quello della Mustang anni Sessanta. LEGGI ANCHE: Nuova Ford Focus RS 2016: prezzo, scheda tecnica e prestazioni [FOTO]

    La Ford Mustang cabrio 2016 non è un’auto piccina in termini di dimensioni. É lunga 478 centimetri, larga 192 cm ed alta 139 cm, il tutto con un passo di 2720 mm. Sulla versione cabrio il bagagliaio ha una capienza minima di 332 litri. LEGGI ANCHE: Nuova Ford Mustang: prezzo, motori e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]

    Passiamo a qualche dato tecnico adesso. La Ford Mustang prevede uno schema delle sospensioni con un McPherson a doppio snodo davanti, ancorato a un telaio ausiliario che ne incrementi la rigidità, e schema multilink al retrotreno abbinato, ad ammortizzatori bitubo sulla Ecoboost. Quanto all’impianto frenante è differenziato a seconda della motorizzazione: la Mustang Ecoboost ha dischi da 352 millimetri di diametro all’anteriore, contro i 380 millimetri della GT V8, mentre al posteriore entrambe sfoggiano dischi da 330 millimetri. Andiamo a scoprire i motori, montati in posizione anteriore longitudinale. Il motore d’accesso – per così dire – della Ford Mustang cabrio è il 2.3 litri EcoBoost 4 cilindri in linea, capace di sviluppare una potenza massima di 317 CV (233 kW) a 5500 giri al minuto ed una coppia motrice di 434 Nm. Il cambio può essere un manuale o un automatico, entrambi a sei rapporti. Per questa versione la casa dichiara un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi ed una velocità massima di 233 km/h. Il consumo medio dichiarato nel ciclo misto di omologazione è di 9,8 litri/100 km per l’automatica e di 8,2 litri/100 km per la manuale. Il top di gamma è rappresentato dalla generosa 5.0 V8 (4951 cc), motore che sa erogare una potenza di 421 CV (310 kW) a 6500 giri al minuto ed una coppia motrice di 530 Nm. Anche in questo caso c’è la doppia scelta tra cambio automatico o manuale, tutti e due con sei marce. Le prestazioni? 0-100 km/h in 4,8 secondi e velocità massima di 250 km/h, con un consumo medio di 13,6 l/100 km per la manuale e 12,8 l/100 km per l’automatica.

    Ford Mustang, prova su strada

    E’ tempo di iniziare la prova su strada della Ford Mustang Cabrio 2016. Avere a che fare con un vulcano in eruzione da 421 CV e 524 Nm di coppia che sfreccia con un sound roboante e ti entra nel petto ad ogni accelerata , non è esente da emozioni, difficili da trasmettere se non si vivono realmente. Chiariamo subito un punto. Anche chi non è un appassionato di auto quando si trova di fronte Ford Mustang difficilmente ne nega bellezza e sportività. Lei è la muscle car per antonomasia. Muscle car che rispetta ancora lo stile delle sue antenate, con quell’estetica classica, dalla coda corta e dal muso lungo e scolpito, da fotografare in ogni angolo del mondo. Ho girato sia in città che in strade extraurbane e in autostrada. Inutile dire che nella city un’auto larga quasi 2 metri e lunga oltre 4,80 non è agevole da guidare considerata una frizione non morbidissima e il cambio manuale, che per quanto mi riguarda, su Mustang non può mancare (cambio automatico vade retro) sebbene, le duttilità che si possono ottenere sono infinite. Dal controllo dello sterzo che si può gestire in tre variabili, normal, sport e comfort, alle modalità di guida, normal, sport, pista e neve/bagnato su Mustang si ha criterio evidente che i programmi di guida rendano ogni tipo di manovra e di marcia confortevole e sul quale si può osare tutto, o quasi, non esagerando e tenendo a bada la trazione posteriore con il controllo elettronico sulla stessa inserito. Non bisogna essere dei geni del volante per condurre una Mustang, diciamo solo che si devono prendere le misure soprattutto sulla parte anteriore. Al volante è consigliabile scegliere una posizione di guida bassa per avere maggior confidenza con le misure e gli spazi di manovra ed il tutto è reso facile dai sedili elettrici. Sedili comodi, avvolgenti al punto giusto e che non disturbano minimamente la guidabilità. Una prima corta e grintosa una seconda e una terza da urlo. Quando si apre gas con Mustang GT corre un brivido sulla schiena e che sintonia ragazzi. Ci si diverte non c’è che dire. La quinta spinge oltre i 200 Km/h ma se si vuole viaggiare più tranquilli c’è la sesta che ammorbidisce e da più fluidità sebbene se non si sta sui 3 mila giri potreste notare una leggera vibrazione che può risultare fastidiosa. Questo motore non gode se non lo fate cantare in sostanza. Chiaro, questo, comporta un aumento dei consumi che peraltro sono quelli dei V8 americani; 4,8 Km/l se si schiaccia o si sta in città, 5,3 Km/l se si schiaccia in autostrada, 6,1 Km/l se si sta tranquilli in autostrada. Consumi peraltro tutti ben registrati e minuziosamente segnalati dal computer di bordo che vanta una grafica gradevole, un quadro strumenti accattivante, ben illuminato e sportivo al punto giusto. Stare dentro una Mustang è tanta roba. Pur essendo bassa non si sentono mai colpi su dossi e avvallamenti. Le sospensioni posteriori hanno uno schema a ruote dipendenti e si sente. L’infotainment a bordo è quello già visto su Focus ST, touch screen molto intuitivo con la solita pecca del navigatore migliorabile. Impianto audio con subwoofer montato nel bagagliaio. Pochi i punti dove posare gli oggetti di uso quotidiano e spazio passeggeri posteriore davvero stretto ma che da maggiori litri al bagagliaio nel quale si possono posare senza stress anche 3 trolley piccoli. Il sistema elettronico per la capote è facilissimo da usare. Basta tenere l’auto accesa e con una manovella di sgancio si apre la capote che viene poi controllata da un apposito tasto posizionato in alto al centro per scoperchiare totalmente la stessa e far abbassare contemporaneamente i vetri elettrici anteriori e posteriori. Con l’auto in marcia questa operazione non si può attuare sia in apertura che in chiusura capote .Con una Mustang GT si può viaggiare, tanto, senza mai stancarsi. Io non mi sarei mai fermato!

    Di seguito i prezzi della Ford Mustang cabrio 2016: Mustang Convertible 2.3 EcoBoost: 42.000 € Mustang Convertible 2.3 EcoBoost aut.: 44.000 € Mustang Convertible 5.0 V8 TiVCT GT: 47.000 € Mustang Convertible 5.0 V8 TiVCT aut. GT: 49.000 € I prezzi della Mustang coupé sono, invece: Mustang Fastback 2.3 EcoBoost: 38.000 € Mustang Fastback 2.3 EcoBoost aut.: 40.000 € Mustang Fastback 5.0 V8 TiVCT GT: 43.000 € Mustang Fastback 5.0 V8 TiVCT aut. GT: 45.000 €

    1631

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI