Motor Show Bologna 2016

Ford Mustang Ecoboost: scheda tecnica, consumi e prova su strada [FOTO e VIDEO]

Ford Mustang Ecoboost: scheda tecnica, consumi e prova su strada [FOTO e VIDEO]
    Ford Mustang Ecoboost: scheda tecnica, consumi e prova su strada [FOTO e VIDEO]

    Prova su strada Ford Mustang Ecoboost - Nuova generazione e prima volta in Europa. Così, un’icona dell’automobilismo a Stelle e strisce passa l’Atlantico per offrire un’alternativa di auto sportiva alle “solite” proposte. Fascino e stile sono indiscutibili, se si abbinano, poi a un motore gestibile come l’EcoBoost 2.3 litri, allora ecco una formula diversa dal solito per apprezzare la pony car. Certo, il V8 5 litri è tutta un’altra storia, ma anche altri costi di gestione, differenze buone per definire una differenza netta tra una Mustang e l’altra. Abbiamo messo le mani sulla Ford Mustang turbo EcoBoost da 317 cavalli e 434 Nm di coppia massima con cambio automatico, ed ecco come va.

    Le proporzioni di un classico non possono variare, tradirebbero anni di evoluzione stilistica. Lungo cofano anteriore, frontale dominato dalla calandra, che occupa gran parte dell’ampiezza del muso, con i proiettori ben inseriti e dal taglio più spigoloso. Mustang Fastback sfoggia una linea di cintura alta e una coda sulla quale l’elemento distintivo è rappresentato dalla fascia lucida nera, sulla quale sono inseriti i fari a elementi verticali.

    Ford Mustang Ecoboost prova dimensioni (1)

    Le dimensioni di Ford Mustang la posizionano tra le coupé dagli ingombri generosi, vista la lunghezza di 4 metri e 78 centimetri, con un passo di 2 metri e 78 centimetri, non particolarmente ampio. Ricompensa i centimetri assenti per i passeggeri con un buon bagagliaio, la cui capacità è di 408 litri. Larghezza e altezza di Mustang Fastback si posizionano rispettivamente a 192 e 138 centimetri.

    Ford Mustang Ecoboost prova bagagliaio (1)

    Il bagagliaio di Ford Mustang ha una buona capacità complessiva, visti i 408 litri assicurati dal vano. Semmai è con la conformazione dell’apertura che devono farsi i conti, perché la porzione di bagagliaio apribile è limitata e costringe a caricare dall’alto gli oggetti. Una soglia d’accesso chiaramente stretta e irregolare, non va dimenticata tuttavia la tipologia d’auto e il cliente-tipo, che difficilmente userà la Mustang per un trasloco. Alloggiare dei trolley non sarà un problema.

    Ford MustangPhoto: James Lipman / jameslipman.com

    Per convincere un’ampia fetta di automobilisti, Ford Mustang non poteva presentarsi in Europa con un’unica proposta. Il motore V8 5 litri va bene per chi cerca l’essenza più vera della pony car, esclude però tanti altri potenziali clienti. Intelligente la scelta di offrire il 2.3 litri EcoBoost, perché di cavalli e coppia comunque se ne registrano in abbondanza, segnando una netta differenza alla voce consumi, dove il valore dichiarato è di 8 litri/100 km nel ciclo misto, per la Mustang con cambio manuale 6 marce. L’automatico sconta un consumo superiore, di 9.8 litri/100 km. Accettabili le prestazioni. Se la velocità massima non è da urlo, appena 233 km/h da un’auto con 317 cavalli non sono un record, meglio va con lo scatto in accelerazione, visti i 5″8 per passare da zero a cento orari.

    Mustang 2.3 EcoBoost 4 cilindri, 317 cavalli – 434 Nm @ 5.500 giri/min. Cambio manuale 6 marce, accelerazione 0-100 km/h in 5″8; velocità max: 233 km/h. Consumi misto: 8 litri/100 km

    Mustang 2.3 EcoBoost 4 cilindri, 317 cavalli – 434 Nm @ 5.500 giri/min. Cambio automatico 6 marce, accelerazione 0-100 km/h in 5″8; velocità max: 233 km/h. Consumi misto: 9.8 litri/100 km

    Mustang 5.0 EcoBoost 8 cilindri, 421 cavalli – 530 Nm @ 4.250 giri/min. Cambio manuale 6 marce, accelerazione 0-100 km/h in 4″8; velocità max: 250 km/h. Consumi misto: 13.5 litri/100 km

    Mustang 5.0 EcoBoost 8 cilindri, 421 cavalli – 530 Nm @ 4.250 giri/min. Cambio automatico 6 marce, accelerazione 0-100 km/h in 4″8; velocità max: 250 km/h.

    Consumi misto: 12 litri/100 km

    Ford MustangPhoto: James Lipman / jameslipman.com

    Scopriamo gli interni. Uno sguardo dentro l’abitacolo è si respira l’aria che ci si aspetterebbe da un prodotto a stelle e strisce. Gli interni non rispecchiano esattamente i canoni a cui siamo abituati in Europa. Se si pensa ad una sportiva difficilmente ci viene in mente un abitacolo come questo. Ma è proprio per questo motivo che l’interno della Mustang ha ancora più fascino, perchè ci porta direttamente in un’atmosfera tipicamente yankee. La plancia si sviluppa orizzontalmente ed incorpora una modanatura decorativa al centro, mentre nella consolle centrale è incastonato il display del sistema multimediale. Alcuni bottoni e comandi hanno un sapore tipicamente aeronautico o del mondo delle auto da corsa. I sedili sono ampi ed avvolgenti, mentre il volante a tre razze ricorda un po’ quello della Mustang anni Sessanta.

    Ford MustangPhoto: James Lipman / jameslipman.com

    La grande novità di questa Ford Mustang, provata da noi sempre in versione cabrio, è indubbiamente il 2.3 EcoBoost da 317 CV 4 cilindri turbo. Un motore più europeo arrivato al 70% delle vendite rispetto al 30% della 5.0 V8 GT e che quindi risulta più appetibile sia per il portafoglio (superbollo inferiore e consumi leggermente più bassi) che per utilizzo in città. Più sfruttabile e decisamente più alla portata per costi di assicurazione, benzinaio e bollo, la versione 2.3 EcoBoost regala soddisfazioni, adrenalina e non tralascia nemmeno il suo “must”, il sound roboante del propulsore, sebbene per avere quell’effetto ruggente si debba spingere oltre i 3 mila giri. E’ sì perché anche questo EcoBoost dalle alte prestazioni quando prende velocità fa partire un boato che ti riempie il cuore e ti gasa a mille. Chiaro che il 5.0 V8 ha un sound più made in USA ma vi assicuriamo che il 2.3 del cavallone dell’ovale blu non scherza per niente.
    Il cambio automatico su una Mustang può non piacere ed eravamo noi i primi a non essere troppo convinti di questa soluzione adottata su un auto dove il piacere di guida sportivo non può fare a meno di un cambio manuale. Eppure ci siamo dovuti ricredere perché con la presenza del sequenziale a 6 marce e delle modalità di guida sport e sport + i cavalli che scarica a terra Mustang sono mostruosi e ci si diverte alla grande anche con un automatico.
    Un auto veloce precisa, con una tenuta di strada eccezionale, tanta elettronica, in aiuto soprattutto in curva, (anche se bisogna stare attenti alle scodate poiché la tendenza sovrasterzante se ci accelera in anticipo sull’uscita da una curva è in agguato ) e gli ammortizzatori indipendenti posteriori multilink che fanno la differenza su avvallamenti e strade dissestate. Sembra sempre di stare su un binario. La cosa bella e che sebbene Mustang pesi più di 1,5 tonnellate non si ha mai la sensazione di avere una “zavorra” tra le mani e con il plus del cambio automatico anche in una città trafficata come Milano non si sente il peso di guidare una super sportiva di 4,78 metri. Come per la 5.0 V8 oltre a poter cambiare i settaggi dinamici di guida (sport, sport +, neve/bagnato, circuito) si può cambiare la pesantezza dello sterzo e la sua reattività (normale sport, e comfort)
    Passiamo ai consumi. Abbiamo guidato la Mustang 2.3 EcoBoost prettamente in città. Ed una cosa che piace riguardo i consumi di carburante, soprattutto quando si deve stare attenti a risparmiare qualcosina, è il computer di bordo che fornisce con una grafica moderna e una precisione svizzera lo storico del carburante. Si può regolarmente verificare resettando il sistema ogni 30 minuti che media di consumi di benzina si stiano realizzando durante la marcia.

    Display Consumi Ford Mustang Ecoboost

    Se su un percorso misto siamo riusciti a raggiungere i 13,3 litri su 100 Km, in città non siamo riusciti andare oltre i 16,2 litri su 100 Km. Il 2.3 EcoBoost a livello di consumi quindi non scherza per niente anche se rispetto al 5.0 V8 con il quale si consumano di media 20 litri su 100 Km un piccolo vantaggio si ottiene.

    Ford Mustang Ecoboost Test Drive

    Parliamo di un bolide da 317 CV e non si può pensare di stare sotto i 7-8 Km al litro, che arrivano anche a 6 in città. Direi utopico. Ford Mustang 2.3 EcoBoost è dunque la soluzione ideale per chi vuole vivere il mito Mustang con un prezzo decisamente competitivo (si parte da 38 mila euro fino a 44 mila euro della versione cabrio) e con costi di mantenimento inferiori alla sorella maggiore 5.0 V8. Non tralasciamo mai l’impianto audio. Per entrambe le Mustang la musica suona top!

    Ford Mustang, prova su strada

    I prezzi di Ford Mustang in Italia propongono un attacco a 39.000 euro, per la versione d’ingresso, la motorizzazione EcoBoost 2.3 litri. Il top di gamma si raggiunge a 46.000 euro, optional esclusi, con la Mustang 5.0 V8 GT, proposta con cambio automatico. Non va dimenticata, poi, l’offerta della versione Convertible, una cabrio che rimpiazza il tetto con una capote in tessuto ad azionamento elettrico, alternativa che innalza l’asticella fino a 50 mila euro, sempre con la medesima unità motrice V8 e trasmissione automatica. Nel dettaglio, questi i prezzi di Ford Mustang in Italia.

    Mustang Fastback EcoBoost 2.3 litri, cambio manuale – 39.000 euro

    Mustang Fastback EcoBoost 2.3 litri, cambio automatico – 41.000 euro <- esemplare in prova

    Mustang Fastback GT V8 5.0 litri, cambio manuale – 44.000 euro

    Mustang Fastback GT V8 5.0 litri, cambio automatico – 46.000 euro

    Mustang Convertible EcoBoost 2.3 litri, cambio manuale – 43.000 euro

    Mustang Convertible EcoBoost 2.3 litri, cambio automatico – 45.000 euro

    Mustang Convertible GT V8 5.0 litri, cambio manuale – 48.000 euro

    Mustang Convertible GT V8 5.0 litri, cambio automatico – 50.000 euro

    1789

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2016Auto nuoveAuto sportiveFordFord MustangProve auto su strada

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI