Ford Small Truck, strano camioncino? no, versatile pick-up cittadino

La Società muta e, con essa, l'industria automobilistica

da , il

    Ford Small Truck

    L’America cambia e con essa le abitudini dei suoi abitanti e le Case automobilistiche si adeguano a loro.

    Se, oltre il 50% della popolazione americana, tradendo gli schemi dei trascorsi decenni che li vedevano continui pendolari da casa all’ufficio, affronta viaggi di centinaia di chilometri ogni giorno, la filosofia di vita di uomini e donne d’oltreoceano sta, rapidamente, mutando, anche solo per il fatto che, entro il ‘2010, saranno sempre di più gli abitanti che risiederanno all’interno delle stesse metropoli dove lavorano e, allora occorre, da parte dell’industria automobilistica statunitense, un correttivo efficace nella progettazione delle nuove vetture.

    La risposta a questa nuova abitudine di vita, che vuole auto più compatte, plurifunzionali e meno trasbordanti, l’ha data Ford con Small Truck, una sorta di Pick-up in chiave moderna, comodo internamente per cinque persone, versatile e spazioso fuori dalla cabina con quella flessibilità, in genere, ascritta a berline di lusso. Inoltre e qua si avverte concretamente quella versatilità cui si accennava, il sedile posteriore è predisposto affinché possa ricavarsi uno spazio supplementare in genere appannaggio dei bambini, il tutto senza manovre difficili da compiere, ma con la semplice pressione di un apposito tasto.

    Anche la dotazione di sicurezza è efficace in Small Truck, cinture gonfiabili autonomamente all’occorrenza rendono sicuri gli occupanti, soprattutto proprio quei bambini posti nella parte estrema dell’auto. Questa soluzione va ad aggiungersi ai doppi airbag anteriori, laterali a tendina, posteriori, compresi gli altri disposti nel vano bambini.

    Small Truck è solo uno dei progetti cui si stanno orientando gli studenti delle maggiori università meccaniche americane, con dispiego di menti e di idee per sviluppare un concetto di auto che risponda, appieno, alle nuove esigenze dei gruppi familiari moderni. Questa versione, ancora allo stato di concept è la più vicina alle diverse istanze sollevate dalla clientela, tanto da ritenere, per la fine di quest’anno, la trasformazione in auto definitiva di questa vettura. Nonostante le forme dure, schematiche e pervase da una geometria squadrata, Small Truck, risponde efficientemente ai rigidi canoni aerodinamici standard americani.

    Anche gli interni dovrebbero, in fatto di dotazione di bordo e confort, rispondere a quelli che sono i requisiti richiesti per auto del genere. Certo il design è, per lo meno, imbarazzante, ma accade sempre quando si sperimenta un concetto innovatore di auto, per cui, ci sentiamo di dire che, al di là dell’intenzione della Casa americana di modificare questa concept, allorquando dovesse trasformarsi in auto definitiva, anche sul concetto di bellezza o meno di un’auto tutto è sempre opinabile e, non è per niente escluso, che col tempo, vetture del genere possano essere anche apprezzate per linee e forme, anche dai detrattori di oggi e futuri clienti di domani.