Ford Streetka, la piccola Ford perde… la testa!

Ford Streetka, la piccola Ford perde… la testa!
da in Auto nuove, Ford
Ultimo aggiornamento:

    Immaginare la matita di Pininfarina anche nella Ford Streetka non è semplicissimo, perché da quando son nate le auto, il noto designer ha disegnato tanti di quei modelli delle marche più disparate che annoverare ancora un altro modello a lui è impresa assai ardua.

    Eppure, nella piccola cabrio della Ford, si respira un’ aria molto “ italiana “, al punto che. se non fossimo stati a conoscenza del suo lavoro, può darsi che alla fine ci saremmo accorti lo stesso della maestria del noto carrozziere italiano.

    La Streetka è bella, come si addice a vetture tanto particolari del genere cui appartiene la piccola Ford. E’ bella perché ha una linea sobria che ispira la spensieratezza degli anni verdi della vita, la gioventù, così fuori dagli schemi. L’ auto ha linee riprese come da uno schizzo che tale si voglia che resti. La piccola cabrio è una tre volumi, eppure, con quell’ aria bombata e un po’ sempliciotta sembrerebbe un abbozzo di monovolume, ma non nel termine automobilistico., tutt’ altro. Astrattamente sembra una semisfera su quattro ruote e a ben vedere neanche, geometricamente, venuta bene…. appunto uno schizzo. Con un frontale personalissimo, con i gruppi ottici ben profilati e con quel pronunciamento anteriore che le dona quell’ aria un po’ aggressiva che, in un’ auto del genere non guasta mai, la vettura si proietta ad un pubblico giovane e spensierato.

    Posteriormente, perde un po’ di personalità, si avvertono troppo le arie di parentele lontane altolocate, vedi certi modelli AUDI tanto in auge, per cui se non vi piace quello stile, difficilmente la parte posteriore della Streetka vi entusiasmerà. Si dovrà ammettere, comunque, che i cerchi in lega, tanto grandi , sono di effetto, così come, utilissimo è il bagagliaio, capiente, considerate le dimensioni totali dell’ auto e tutto ciò che deve entrarci a vettura scoperta.

    L’ interno è ben curato, pelle nei sedili, comandi in proporzione, piccoli ma pratici e quell’ aria da sportiva che si respira, tanto gradevole in un’ auto tanto piccina.

    Inaspettatamente si scopre che la Streetka viene mossa da un propulsore che tanto minuscolo invece non è, un moderno 1.600 cc. a otto valvole, si agita nervoso sotto il cofano con i suoi 95 cavalli scalpitanti che emanano potenza già alle prime accelerazioni. L’ autorevolezza la dimostra tutta e la massima velocità raggiunta non è per niente uno scherzo, ben 170 Km/h e 12 secondi per coprire i 100 Km orari da fermi. E meno male che è un’ auto per“ femminucce”!

    Qualche nota dolente comunque in Streetka la troviamo, la cappotte è solo manuale, peccato, per abbassarla del tutto è richiesta una buona dose di praticità. Poi c’è l’ assetto di guida, lo spazio limitato, la visibilità posteriore, qualche rumorino qua e la…. E, infine, le sollecitazioni al guidatore che viaggia a pochi centimetri dal suolo….. ma si sa, chi sceglie la piccola cabrio della Ford ha già apprezzato tutto quanto la vettura è capace di dare in fatto di immagine, prestazioni, stile di guida e forse anche di vita ed è pronto a tutto ciò, anche a mettere mano al portafogli tirando fuori tanto denaro. Si, perché la Strettka non costa poco. Per comprarla ci vogliono non meno di…. 17.500 euro e per la versione Leather, più accessoriata e “ firmata “, poco meno di 20.000 euro. Sul prezzo, la piccola della Ford è tutt’ altro che minuscola!

    Se volete gustarvi il video di una prova su strada di Ford Strettka cliccate il link sottoastante da Yahoo

    588

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuoveFord

    Salone di Ginevra 2017

     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI