Salone di Parigi 2016

Foto spia Mini Cooper S JCW GP: la Mini più “cattiva” di sempre

Foto spia Mini Cooper S JCW GP: la Mini più “cattiva” di sempre
da in Anteprima auto, Auto 2013, Auto nuove, Foto Spia, Mini, Mini Cooper, Mini-John-Cooper-Works, Utilitarie
Ultimo aggiornamento:

    Sicuramente tutti i fan della piccola vettura anglo-tedesca avranno sempre sentito la mancanza di una nuova Mini Cooper S JCW GP: ricordiamo che, infatti, l’ultima ‘GP’ era stata realizzata a partire dalla precedente serie di Mini, quella conosciuta con la sigla R53. I colleghi di Carscoop, però, hanno pubblicato quelle che sembrano essere le primissime foto spia della nuova Mini Cooper S John Cooper Works GP: le camuffature sono ancora estese, tuttavia possiamo già intuire usando un po’ di immaginazione quali saranno le zone in cui i designer interverranno maggiormente. Cambieranno i paraurti anteriori e posteriori, più aggressivi rispetto a quelli di cui è dotata la normale versione JCW; ma allo stesso tempo vedremo anche delle inedite minigonne sulle fiancate ed un nuovo spoiler dalle dimensioni più che generose sopra al lunotto posteriore.

    Completeranno l’estetica dei cerchi in lega dal design specifico e degli abbinamenti cromatici probabilmente realizzati ad hoc per questa nuova versione. Un occhio attento riesce anche a scorgere un doppio terminale di scarico posteriore dalle dimensioni veramente generose ed un estrattore d’aria che sembrano derivati da quelli delle versioni Challenge da corsa.

    Ma non finisce qui: la nuova Mini Cooper S JCW GP sarà anche dotata di una meccanica specifica. Il motore da 1.6 litri turbo benzina sarà elaborato in modo da fargli erogare una potenza massima compresa tra i 220 ed i 230 CV: si tratterà, infatti, della più potente Mini mai realizzata, dal momento che la vecchia GP erogava ‘solo’ (si fa per dire) 218 cavalli. Le prestazioni saranno veramente uniche nel suo genere.

    Le caratteristiche della vecchia GP

    MINI R53 JCW GP

    La vecchia Mini Cooper S JCW GP serie R53 era una vettura veramente estrema: dotata di due soli posti era un’auto pensata per i track day e dotata di un potentissimo motore da 1.6 litri turbo benzina che erogava la bellezza di 218 cavalli. Nata nel 2006 e costruita negli stabilimenti delle carrozzerie Bertone di Grugliasco, la prima generazione della Mini GP si caratterizzava per un’estetica estrema: nel posteriore spiccava un alettone in carbonio, mentre nella fiancata trovavamo dei cerchi in magnesio da 18 pollici. Le prestazioni erano eccezionali: la velocità di punta era superiore ai 240 km/h, mentre lo scatto da 0 a 100 km/h veniva bruciato in 6,3 secondi. Si trattava di una versione a tiratura limitata, infatti ne vennero realizzati solo 2.000 esemplari.

    Ovviamente non sappiamo se anche la nuova versione della GP sarà solo a due posti ed in quanti esemplari verrà costruita: è abbastanza sicuro che la potenza sarà ancora più elevata e che comunque si tratterà sempre si una limited edition riservata a pochi eletti.

    489

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2013Auto nuoveFoto SpiaMiniMini CooperMini-John-Cooper-WorksUtilitarie Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 10:20

    Salone di Parigi 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI