Free Duck: l’ecologica abruzzese!

Infatti il FreeDuck è un quadriciclo ibrido con un piccolo motore termico ed uno elettrico accoppiato e dunque perfettamente in linea con la politica attuata dalle Poste di tutti gli Stati della UE che oltretutto nel programma ” Green Post ” che tali Enti si servissero di veicoli ecologici del genere nell’ottica di un sensibile risparmio energetico e rispetto dell’ambiente

da , il

    Free Duck

    Vi ricordate l?ultimo G8 svoltosi all?Aquila, la capitale d?Abruzzo terremotata? Bene, allora non potrete non ricordare i FreeDuck, i veicoli elettrici che trasportavano i diversi Capi di Stato al mondo alla cui guida generalmente stavano appartenenti della Guardia di Finanza, visto che l?evento si svolse proprio all?interno della Scuola delle Fiamme Gialle.

    Adesso, a G8 concluso e ad estate che volge alla fine, la celebre vetturetta ecologica e silenziosissima si muove alla volta di diverse località italiane come Lipari, Firenze, Perugia, Verona, Padova, Treviso, Bologna, Torino, Bolzano, Milano, Rom; il motivo essere assegnata ai portalettere di queste località con il vantaggio per questa vetturetta di essere silenziosa, abbastanza agile e soprattutto non inquinante.

    Infatti il FreeDuck è un quadriciclo ibrido con un piccolo motore termico ed uno elettrico accoppiato e dunque perfettamente in linea con la politica attuata dalle Poste di tutti gli Stati della UE che oltretutto nel programma ? Green Post ? che tali Enti si servissero di veicoli ecologici del genere nell?ottica di un sensibile risparmio energetico e rispetto dell?ambiente.

    Si pensi soltanto, a proposito di Poste Italiane, che il 15% dell?energia elettrica consumata dall?Ente è stata prodotta da fonti rinnovabili, fatto avvenuto lo scorso anno, ma nel 2000 le Poste hanno incrementato tale risultato giungendo al 50% dell?energia globale consumata, ne consegue dunque che nel rispetto dell?ambiente attuato da Poste non poteva di certo mancare la Free Duck