NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Garage Italia Meta, più piccola di così…

Garage Italia Meta, più piccola di così…
da in Auto nuove
Ultimo aggiornamento:

    C’è tanta creatività italiana in questo veicolo tanto sui generis, da non poterlo chiamare autoveicolo ma, più semplicemente, quadriciclo. Era presente al Motor Show di Bologna e, se non fosse stato per i numerosi occhi puntati addosso, pochi si sarebbero accorti che di una microcar, non comune, si trattava. Si chiama Meta ed è prodotta da Garage Italia una piccola azienda intrisa di quella vena creativa e fascinosa che rappresenta appieno il vero Made in Italy.

    Parlavamo di quadriciclo, ma non in termini riduttivi, quanto invece perché un veicolo con le caratteristiche di Meta, va annoverato in questa categoria. Tuttavia, la vettura possiede inaspettati standard di sicurezza attiva e passiva, pur essendo piccola e compatta. Ideale per la città dove si muove scattante e grintosa, eccezionale arrampicatrice di percorsi con una certa pendenza di rilievo, Meta, deve tutta questa energia ad una particolare invenzione tutta italiana, il variatore integrato. Quando c’è da accelerare, spinge la vettura al meglio, incurante della fatica, ma, una volta rilasciato il pedale dell’ acceleratore, entra in gioco l’ efficacissimo freno motore che arresta la vettura.

    Il confort di Meta è apprezzabilissimo, oltretutto le sospensioni sono di tipo automobilistico. Per quanto riguarda la sicurezza, molti accorgimenti utilizzati in auto tradizionali, in termini progettuali, le troviamo, miniaturizzate, in Meta. Un esempio, l’ abitacolo protetto da un sistema tubulare a ragnatela che accoglie e protegge i passeggeri limitandone al massimo i danni in caso di collisione o impatto laterali e frontali.

    Meta si avvale di tre motorizzazioni: elettrica 15 kw, benzina con cilindrata di 505cc e diesel con cilindrata di 505cc, in tutti i casi, Meta, miniaturizza anche i consumi, circa 3,5 l per 100 km per la versione diesel e circa 5 l per 100km per la versione a benzina. Diverse le velocità massime raggiungibili, con le tre motorizzazioni: dai 45 km orari per il 4 kw agli 85 km orari per il 15 kw.

    Razionali gli spazi interni che, oltre a prevedere nicchie ricavate all’ inverosimile, consentono anche lo sfruttamento di angoli e superfici varie, agendo laddove vi sia posto utile.

    Basta, per esempio, agire sul sedile del passeggero, quando non serva e vi si ricava un comodissimo nuovo grande portaoggetti. Per quanto riguarda le linee interne, bisogna riconoscere al produttore d’ esser riuscito a creare, in una piccolissima superficie, non solo tanto spazio, ma anche originali e gradevolissimi ambienti con quella vena di sportività che non guasta mai. E come è giusto che si faccia nel tentativo di razionalizzare ogni millimetro quadrato disponibile, il volante di quest’ auto non esplica soltanto le classiche funzioni che siamo abituati a vedere in tante auto. Ma è un connubio di tecnologia estesa e in esso vi troviamo le più importanti informazioni diagnostiche sulla vettura, alcune di esse trasferite anche alle levette devioluci e indicatori di direzione. Altra chicca, il sistema a cellule sensibili alla luce che in base alla luminosità varia l’ intensità visiva del quadro comandi.

    Meta si offre al suo pubblico in cinque allestimenti, Basic, Safari, Sport, Top ed Electric ognuno di essi risponde alle diverse esigenze peculiari dei suoi acquirenti. Se la Top è ideale per l’ estate, prevedendo in essa l’ asportazione totale di tutte le superfici vetrate, qualora lo si desideri, la Safari la si vede meglio nell’ uso di tipo Fuoristrada, avendo in sé quelle caratteristiche insite nella meccanica che ne esaltano questo utilizzo. Così come la Sport, proprio per una larvata aggressività delle sue forme e dall’ agilità più esasperata del suo propulsore, la si vede meglio in percorsi dove queste doti vanno valorizzate.
    Cinque i colori disponibili per Meta: giallo girasole, rosso corsa, blu elettrico, sabbia del deserto e argento vivo abbinabili coi sedili verde meta, blu mare e grigio chiaro.

    623

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto nuove
    PIÙ POPOLARI