Garmin HUD: il navigatore satellitare del futuro [FOTO e VIDEO]

Garmin HUD: il navigatore satellitare del futuro [FOTO e VIDEO]

Si chiama Garmin HUD e rappresenta l’ultimo ritrovato dell’azieda specializzata in sistemi di navigazione satellitare

da in Accessori auto, Navigatori Satellitari
Ultimo aggiornamento:

    Si chiama Garmin HUD e rappresenta l’ultimo ritrovato dell’azieda specializzata in sistemi di navigazione satellitare. Noi di Alla Guida abbiamo avuto il piacere di provarlo in anteprima per capire come funziona all’atto pratico. Ma facciamo un breve passo indietro ed andiamo a spiegare di cosa stiamo parlando, in modo più preciso. Il Garmin HUD è un dispositivo che permette di proiettare le informazioni di navigazione. Questa propiezione può avvenire direttamente sul parabrezza della propria autovettura, oppure si può anche utilizzare una superficie riflettente che viene collegata al dispositivo stesso. Insomma, una sorta di head-up display, ma dedicato esclusivamente al navigatore satellitare. A vedersi sembra davvero un oggetto che viene dal futuro, ma si tratta di realtà. Infatti a breve il dispositivo sarà commercializzato, ad un prezzo di listino di 149 euro.

    Dobbiamo subito fare un’importante precisazione. Il Garmin HUD non è un navigatore vero e proprio, ma offre solamente la funzione di proiezione delle indicazioni di guida. Infatti per poter avere un sistema che ci guidi fino a destinazione abbiamo bisogno anche di uno smartphone di ultima generazione, con sistema Android o iOS, sul quale sia installata l’applicazione del navigatore satellitare sviluppata da Garmin. In particolare il telefonino deve avere la connessione dati ed il Bluetooth attivi in modo da accedere alle informazioni sul percorso e sul traffico e di trasmetterle poi all’HUD proprio tramite la suddetta connettività Bluetooth. Le applicazioni, tanto per fare un esempio, sono il Garmin StreetPilot oppure il NAVIGON.

    Proiettando le informazioni direttamente sul parabrezza (oppure sul supporto trasparente offerto in dotazione) sarà possibile al guidatore di avere una visuale più completa, considerando che i navigatori portatili tradizionali, una volta fissati con la ventosa al vetro, limitano in parte il campo visivo.

    Chi guida potrà, quindi, seguire le indicazioni del dispositivo senza mai togliere gli occhi dalla strada. Ma si vede bene? Questa potrebbe essere una domanda spontanea leggendo questo articolo. La risposta è “sì”. Abbiamo avuto modo di testarlo nelle più diverse condizioni di luce e siamo giunti alla conclusione che si tratta di un oggetto ben progettato, che offre una visualizzazione molto chiara e ben leggibile anche quando c’è il sole che punta proprio sopra al parabrezza. Logicamente in condizioni di minore luminosità la visualizzazione è ancora più chiara e precisa, ma del resto è inevitabile. La luminosità, in ogni caso, viene gestita automaticamente per essere sempre adeguata alla situazione.

    Le informazioni che ci vengono fornite tramite il Garmin HUD sono esattamente le stesse che potremmo leggere sul display di un qualisiasi navigatore satellitare portatile: indicazione sul percorso da seguire, indicazione di corsia, velocità di crocera, limite di velocità sulla strada che si sta percorrendo, avviso acustico in caso di superamento della velocità da codice, orario d’arrivo previsto ed altro ancora. Grazie ai due ingressi USB sarà anche possibile ricaricare la batteria del proprio iPhone o smartphone Android. Citiamo, infine, un aspetto che è abbastanza importante a nostro avviso: questo sistema dipende, come detto, dal proprio cellulare, ma in caso di chiamata non vi preoccupate, perchè il navigatore non smetterà di funzionare e potrete proseguire il vostro itinerario senza alcun problema.

    L’unico difetto, a nostro avviso, riguarda il prezzo. Oltre ai 149 dell’HUD stesso, bisogna aggiungerci anche il costo dell’applicazione, che varia tra i 39,95 euro di NAVIGON per Android con la sola mappa dell’Italia ed gli 89,99 euro del Garmin StreetPilot con le mappe dell’Europa dell’ovest. Le vendite potrebbero partire dal 2014.

    615

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori autoNavigatori Satellitari
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI