NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Genty Akylone, la supercar francese: design e caratteristiche [FOTO e VIDEO]

Genty Akylone, la supercar francese: design e caratteristiche [FOTO e VIDEO]

Scheda tecnica e caratteristiche della nuova Genty Akylone, la prima supercar francese

da in Auto 2014, Auto nuove, Supercar
Ultimo aggiornamento:
    Genty Akylone: la prima supercar francese

    Nel 2011 un’azienda francese di nome Genty ha lanciato il guanto di sfida ai colossi dell’Automobile, quali McLaren e Ferrari, dicendo che stava preparando una supercar dalle prestazioni così importanti da poter gareggiare proprio con le ultime rivali McLaren P1 e Ferrari LaFerrari. Adesso dopo tre anni di attesa abbiamo nuove notizie su questa vettura dalle super performance, per prima cosa il nome scelto dalla Genty è Akylone, come anticipato avrà le prestazioni delle migliori supercar in commercio, incrementate rispetto alle notizie trapelate nel 2011 e infine abbiamo le immagini di come si mostrerà, agli occhi degli appassionati, il design di questa vettura.

    Caratteristiche Genty Akylone

    Ai vertici della Genty, l’obiettivo principale era quello di realizzare una macchina dalle altissime prestazioni ma che al tempo stesso garantisse il piacere della guida, quello puro viscerale che si ha quando si guida una supercar, cosa smarrita negli ultimi anni secondo i progettisti francesi della Genty. Per ottenere questo risultato hanno pensato di ottenere un rapporto potenza-peso di grande livello, cioè bilanciato.

    I progettisti della Genty, a differenza di altre case produttrici di vetture artigianali, hanno deciso di sviluppare il propulsore della loro vettura in perfetta autonomia senza l’ausilio di qualche grande industria. Il motore realizzato è V-8 Twin Turbo, 6 litri di cilindrata, 1200 cavalli di potenza, capace di sviluppare una coppia Newton/metro di 861. La trazione scelta è quella posteriore con cambio sequenziale a sei rapporti con levette posizionate sul volante.

    Per mantenere il peso della Akylone più basso possibile, ma al tempo stesso per mantenere una certa rigidità e resistenza, il telaio scelto risulta un mix tra la fibra di carbonio e l’alluminio, con un peso specifico a secco di 1101 chilogrammi e un rapporto di distribuzione del peso-posteriore di 42:58.

    Prestazioni

    Le stime iniziali parlano di prestazioni devastanti, con risultati strabilianti in fatto di accelerazione.

    Infatti da fermo a 100 chilometri orari la Akylone schizza intorno ai 2,7 secondi, da 0 a 200 km/h in 7,2 secondi, e da 0 a 300 chilometri in orari lo fa in soli 14 secondi. Quest’ultimo dato farebbe della Akylone la supercar più veloce sulla piazza, ben più delle già citate McLaren P1 e de LaFerrari, cosa che da una parte farebbe dubitare della veridicità delle dichiarazioni fatte registrare dalla Genty. Tuttavia la Genty si può avvalere della collaborazione di partner di livello internazionale quali Michelin e Öhlins, pronti a difendere a spada tratta questa creatura francese.

    Allo stato attuale, la Genty sta ancora cercando di raccogliere fondi necessari per far passare la Akylone dallo stato di progettazione alla fase di prototipo, in modo di sviluppare dei test nel mondo reale e non solo virtuale.

    463

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2014Auto nuoveSupercar
    PIÙ POPOLARI