Gomme più vendute al mondo: la classifica dei costruttori di pneumatici [FOTO]

Gomme più vendute al mondo: la classifica dei costruttori di pneumatici [FOTO]
da in Pneumatici
Ultimo aggiornamento: Martedì 09/06/2015 18:05

    Classifica dei primi 20 produttori di gomme al mondo – In campo automobilistico parlare di pneumatici è di primaria importanza. Le gomme sono un componente della vettura che viene troppo spesso sottovalutato dagli automobilisti, perchè ritenuto di importanza secondaria rispetto ad altri. Non è difficile vedere sulle strade italiane auto con gomme talmente lisce che si riesce a vedere la tela bianca sotto, gomme così vecchie che sono diventate dure come il granito o, ancora, pneumatici in pessime condizioni. Gli pneumatici sono l’unico elemento di contatto con la strada, nonchè l’elemento che ci permette di determinare una buona parte della tenuta di strada della nostra auto. Ecco perchè vanno scelte attentamente. Un possibile modo di scelta può essere di basarsi sulla notorietà dell’azienda, ad esempio. Vediamo insieme quali sono le compagnie più importanti.

    Leader del settore gomme è il marchio Bridgestone, uno dei più noti in tutto il mondo. Rispetto al 2012 ha segnato una flessione del 13% per via della cambio dello Yen poco vantaggioso rispetto ad altre monete. La classifica è aggiornata al 2014 e riguarda l’anno precedente, ma si tratta di numeri molto attuali ancora oggi. L’azienda ha avuto un ricavo di 25.343,3 milioni di Euro, dei quali 21.573,5 milioni riguardanti il business degli pneumatici.

    Tra i leader del settore pneumatici non possiamo che pensare anche alla Michelin, l’azienda francese rinomatissima nel suo settore. Al secondo posto della classifica, nonostante una flessione dei ricavi tra il 5 e il 6%, la Michelin ha avuto un fatturato di ben 20.247,0 milioni di Euro, con vendite per 19.842,1 milioni solo di pneumatici.

    14.216,1 milioni di Euro di ricavi per l’azienda al terzo posto della classifica dei primi 20 produttori di pneumatici al mondo. Terzo posto per lei, grazie a vendite per 14.216,1 migliori di Euro di gomme.

    Subito dopo il podio troviamo l’azienda tedesca Continental. Sono ben 33.331,0 i miliori di Euro di fatturato per la compagnia, con vendite di 9.583,2 milioni di Euro solo di pneumatici.

    La Pirelli è in un posto di tutto rispetto nella classifica complessiva, occupando il quinto piazzamento assoluto. Con un ricavo di 6.146,2 milioni di Euro, l’azienda è quasi solo dedicata al mondo delle gomme: 6.115,8 i milioni di Euro per il solo business degli pneumatici, pari al 99,5% del totale.

    Sale di una posizione rispetto all’anno precedente la Hankook, che adesso è sesta. Il 100% dei ricavi sono grazie alla vendita di gomme: parliamo di una cifra di 4.946,6 milioni di Euro.

    Sumitomo Rubber Industries, azienda giapponese, è stata scalzata dalla Hankook, ma si conferma ad una posizione di tutto rispetto. 5.545,3 milioni di Euro di fatturato per questa compagnia, di cui 4.840,0 milioni per le sole gomme (87%).

    Ottavo posto stabile per la Yokohama, accreditata di ricavi per 4.295,0 milioni di Euro, il 79,7% dei quali grazie alle vendite di pneumatici.

    Stabile anche la Maxxis, al nono posto. 3.237,0 milioni di Euro di fatturato, il 100% dei quali deriva proprio dal mondo delle gomme.

    Forse non sono in tanti a conoscere la Giti Tyres, che rientra nell’ultima posizione della top ten grazie a 2.936,8 milioni di Euro di ricavi. È un’azienda con sede a Singapore, che negli ultimi anni sta cercando di rafforzare notevolmente la sua presenza nel Vecchio Continente.

    Undicesima è la ZC Rubber (Hangzhou Zhonce), con ricavi per 2.879,8, 100% derivanti dalla vendita di pneumatici. Si tratta di una compagnia che possiede anche i marchi Westlake e Goodride.

    Grazie a ricavi per 2.549,1 milioni di Euro (98,5% dei quali, cioè 2.509,9 milioni di Euro, dalla vendita di gomme) si piazza al dodicesimo posto la Kumho Tyres, azienda coreana.

    Cooper Tires è tredicesima, con un ricavo di 2.493,8 milioni di Euro, al 100% per la vendita di pneumatici. Si tratta di un’azienda americana.

    Toyo Tires resta stabile al 14° posto, chiudendo l’anno con rivavi per 2.558,2 milioni di Euro. Di questa cifra, il 78,3% deriva dal business degli pneumatici, ossia 2.001,9 milioni di Euro.

    La Triangle è al quindicesimo posto della classifica complessiva. Il 100% dei suoi ricavi derivano proprio dal mercato delle gomme, per una cifra totale di 1.981,7 milioni di Euro.

    Con 1.642,1 milioni di Euro di fatturato, al sedicesimo posto troviamo la Apollo.

    Sale dal 20° al 17° posto la Titan. La compagnia americana ha chiuso l’anno con un ricavo per 1.568,8 milioni di Euro, tutti derivanti dal mondo delle gomme.

    Se volete delle buone gomme invernali, probabilmente la Nokian fa al caso vostro. Il produttore finlandese di pneumatici è stabile al 18° posto della classifica, con ricavi per 1.521,0 milioni di euro, tutti generati dalla vendita di gomme.

    Scende dalla diciassettesima alla diciannovesima posizione la MRF, che ha chiuso l’anno con un ricavo di 1.429,8 milioni di Euro.

    Chiude la classifica l’azienda cinese Linglong Tyres, che si conferma uno dei maggiori produttori di gomme grazie a 1.376,5 milioni di Euro di fatturato, tutti derivanti dal giro d’affari delle gomme.

    Classifica completa 20 produttori pneumatici

    1389

    ARTICOLI CORRELATI