Guida in stato di ebbrezza: migliaia di etilometri in più sulle strade

Guida in stato di ebbrezza: migliaia di etilometri in più sulle strade

da , il

    Ennesimo giro di vite in ambito alla sicurezza stradale; stante la drammatica situazione riguardo agli incidenti a causa di automobilisti in stato di ebbrezza alla guida, il Ministero dei Trasporti ha, infatti, deciso di immettere sulle strade 3.400 nuovi etilometri da dare in uso alle Forze dell?Ordine.

    Il costo di questa operazione ammonta a ben 7,8 milioni di euro, un investimento cospicuo ma che ci si auspica sia sempre di più volto a garantire quel minimo di sicurezza in più che risulta sempre vano, però, se non accompagnato dalla coscienza del singolo conducente.

    A titolo di cronaca informiamo che i nuovi etilometri saranno collocati nelle strade ritenute più pericolose d?Italia quali, la Pontina, Flacca, Grande Raccordo Anulare di Roma, via del Mare e via Nettunense nel Lazio; via Emilia, Adriatica e Romea in Emilia-Romagna; Pontebbana in Veneto; Domiziana e Salerno-Reggio Calabria in Campania; Adriatica nelle Marche. Ricordiamo che proprio su queste strade, che si sviluppano su appena 1.200 km (2% dell?estensione della rete statale e regionale), si registrano l?8% dei morti e il 9% dei feriti.

    Una decisione che ascende dal fatto che solo nel 2006 si sono contati 5.669 morti e 322 mila feriti nei ben 238.000 sinistri della strada grave e che ha comportato un sacrificio rappresentato anche da 20 mila invalidi gravi a seguito di un sinistro con un ricorso complessivo ai centri di primo soccorso pari a 1 milione di visite ed un costo per la collettività, al di là del più importante fatto umano, di ben 30 miliardi di euro.

    A stigmatizzare la drammaticità di questa situazione si registra anche la discesa in campo dell?Unione Europea che ha, pena forti sanzioni, imposto ai Paesi membri, una riduzione drastica degli incidenti stradali entro il 2010, così come, dobbiamo anche sottolineare la decisione del Ministero degli Interni, di concerto con quello dei Trasporti, di far scendere in campo anche il Corpo Forestale di supporto alle altre Forze dell?Ordine, Polstrada in testa, nella repressione dei comportamenti scorretti alla guida.

    E che un certo progresso in direzione della lotta alla guida in stato di ebbrezza v?è stato, segnaliamo l?aumento di dotazioni di etilometri in uso a Polizia Stradale e Carabinieri che se nel 2006 erano 242.000 e sono divenuti 790.000 nel 2007, un 226% in più che ha consentito di sorprendere guidatori in stato di ubriachezza passato dai 36.300 del 2006 ai 47.200 del 2007 con un aumento del 30% senza dimenticare anche quelli che guidano sotto l?effetto delle sostanze stupefacenti, passati, in ordine ai controlli all?etilometro, dai 3.400 ai 4.500 .Stesso trend ha riguardato i primi due mesi del 2008 dove i controlli, rispetto al passato, sono aumentati del 408% .