Guida in stato di ebbrezza: troppi incidenti

Una mattanza, ciò che avviene nelle nostre strade, anche a causa della guida in stato di ebbrezza

da , il

    La guida in stato di ebbrezza è responabile di centinaia di morti ogni anno

    Una sorta di cabala, rischiare di finire coinvolti in un incidente stradale da parte di un automobilista ubriaco, lo apprendiamo, ahimè, tutti i giorni, non ne passa uno che qualcuno non perisca in strada e sempre più spesso ad opera di automobilisti ubriachi, al punto che, è persino possibile delineare una fascia rossa a rischio di incrociare un conducente che ha alzato il gomito, fra le 4 e le 6 del mattino della domenica.

    L?identikit di questo automobilista scriteriato che attenta gravemente alla altrui e propria vita è quello di un uomo di età intorno ai 32 anni e che, quando va bene, ha una quantità di alcol nel sangue pari al doppio di quella consentita dalla Legge. Lo dice la Polizia Stradale che informa anche che, nei primi tre mesi del 2007, periodo in cui sono stati sottoposti al test alcolemico 41.802 automobilisti, di questi, ben 6.187, ovvero quasi il 15% , sono risultati positivi e di questi ?controllati? quasi il 70% aveva raddoppiato la quantità di alcol nel sangue rispetto a quanto consentito.

    Per saperlo, avere un tasso di alcol da 0,5 a 1,5 grammi per litro, significa aver bevuto da 2 a 6 birre, o da 3 a 9 aperitivi. Una cosa è certa, l?alcol nel sangue fa un danno enorme, nel solo 2005, su 247.656 incidenti stradali, 4.107 incidenti si sono provocati perché il conducente aveva alzato il gomito e 395 perché aveva fatto uso di sostanze stupefacenti, da segnalare che negli incidenti di cui sopra, riferiti al 2005 sono morte 5.426 persone e 313.727 si sono ferite, alcune molto gravemente.

    In Italia abbiamo il guanto di velluto con la guida in stato di ebbrezza, perché al di là delle norme, neanche troppo severe, si torna troppo presto in possesso della patente e si sconta poco carcere o nulla, ben altro si fa nella Repubblica Ceca, in Romania, in Slovenia, in Ungheria dove la Polizia staziona in prossimità dei ristoranti per ?beccare? chi ha bevuto un solo assaggio di vino e si è messo alla guida.

    Il nostro ordinamento prevede, per la guida in stato di ebbrezza, all?art. 186 del Codice della Strada, l?arresto fino ad un mese e una sanzione che va da 258 a 1.032 euro, anche se il Ministro dei Trasporti Bianchi intende adottare un energico giro di vite contro chi si mette alla guida in stato di ebbrezza.

    Una cosa è certa, stiamo perdendo, come cultura di base, il rispetto della propria e altrui vita, se così non fosse, non avremmo bisogno di giri di vite energici, basterebbe la propria coscienza che, troppo spesso, s?è andata a fare benedire!