Honda CR-V 2013: prezzi, dimensioni e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]

Honda CR-V 2013: prezzi, dimensioni e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Honda CR-V foto ufficiali e dal Salone di Ginevra 2013

Honda CR-V è un SUV nipponico che coniuga nel modo giusto la sportività con l’eleganza sia del design estetico sia degli interni. Ha una linea che si scosta completamente rispetto ai rivali dello stesso segmento di mercato e punta le sue carte vincenti sullo spazio nell’abitacolo dato che cinque adulti stanno ben comodi anche per lunghi viaggi e nella capacità del bagagliaio che vedremo nel corso dell’articolo. Buono l’assemblaggio degli interni, denotano appunto eleganza ma non a livelli lussuosi.
Ormai è giunto alla sua quarta generazione e di storia ne ha fatta con buoni risultati di vendita non solamente in Europa ma anche nel mercato orientale e quello americano.

  • 3/4 anteriore dal basso
  • bosco
  • CR-V
  • in galleria
  • parcheggiato

Rivali

Nissan X-Trail, foto

  • Nissan X-Trail anteriore
  • Nissan X-Trail bagagliaio
  • Nissan X-Trail davanti
  • Nissan X-Trail dietro grigia chiara
  • Nissan X-Trail dietro

Le dirette concorrenti di Honda CR-V sono Chevrolet Captiva con la “sorella” Opel Antara, Fiat Freemont, Ford Kuga, Hyundai Santa Fe, Kia Sorento, Mazda CX-7, Mitsubishi Outlander, Nissan X-Trail, Renault Koléos, Ssangyong Rexton W, Subaru Forester, Suzuki Grand Vitara, Toyota Rav4 e Volvo XC60.

Chevrolet Captiva, foto

  • Chevrolet Captiva anteriore bianca
  • Chevrolet Captiva anteriore
  • Chevrolet Captiva bianc posteriore
  • Chevrolet Captiva bianca davanti
  • Chevrolet Captiva bianca

Estetica sportiva ma al contempo elegante

La carrozzeria viene fatta spiccare nel suo aspetto alquanto aggressivo ed imponente per elementi come la nuova mascherina imbrunita, le luci a LED standardizzate per la clientela europea ed i cerchi in lega da 18 pollici di serie o, come optional, quelli da 19 pollici.
Malgrado o a beneficio delle dimensioni della carrozzeria ridotte lo spazio per l’abitabilità interna è aumentata. Si tenga pure presente che il parabrezza è stato spostato in avanti di 60 millimetri e i sedili sono stati collocati più esternamente; l’abitacolo quindi assicura uno spazio dei più ampi e comodi posizionandosi ai vertici della sua categoria che ricopre.

Honda CR-V, foto

  • Il lato della Honda CR-V
  • La Honda CR-V
  • Luce della Honda CR-V
  • Muso della Honda CR-V
  • Posteriore della Honda CR-V

Rispetto alla precedente generazione, questo nuovo modello ha un’immagine che sembra essere decisamente più aggressiva, con le linee della carrozzeria più scolpite e il frontale che è adesso più massiccio. I gruppi ottici posteriori verticali, elemento distintivo della precedente serie della CR-V, sono stati mantenuti anche su questa nuova generazione. La quarta serie del suv giapponese cambia nelle forme del posteriore: tratti squadrati, in generale un design che appesantisce notevolmente l’auto.

Dimensioni e capacità di carico

bagagliaio Honda CR V

Le dimensioni esterne sono di 457 centimetri di lunghezza, 182 di larghezza per un’altezza complessiva di 169 centimetri senza considerare le barre portatutto previste come optional ad un prezzo di 246 Euro montaggio escluso.
Per quanto riguarda poi la capacità del bagagliaio c’è da dire che le forme del CR-V ripagano per facilità di carico con una soglia bassa e una conformazione del vano piuttosto regolare. Cresce anche la disponibilità di spazio in questa versione con un incremento di 147 litri che porta quindi il totale a 589 nella configurazione tradizionale. Un dato che cresce fino a 1669 litri se si abbattono i sedili posteriori.

Sicurezza al primo posto

Aumenta, tecnicamente parlando, lo studio volto alla sicurezza di questo CR-V ed infatti la tenuta di strada è aumentata a livelli importanti, pari a quelli di una normale berlina. L’assetto è stato profondamente rivisitato e ora monta delle sofisticate sospensioni MacPherson ritarate e poste su due barre anti-rollio. Il piacere di guida, inoltre, è cresciuto ed è assicurato dal nuovo servosterzo di tipo Motion Adaptive Electric (MA-EPS) e da una rigidità torsionale aumentata di nove punti percentuali. La trazione su quattro ruote motrici è affidata all’inedito schema a frizione multidisco con pompa idraulica Real Time AWD System.
Tra i sistemi di sicurezza presenti nella vettura, non mancano il controllo di stabilità VSA, il cruise control adattivo ACC, il controllo di stabilità del rimorchio TSA, l’allerta per il cambio di corsia in grado di agire sullo sterzo e il Collision Mitigation Braking System CMBS capace di frenare il veicolo al sopraggiungere di un ostacolo. Sulla nuova Honda CR-V con cambio automatico debutta l’Hill Descent Control HDC, capace di affrontare discese ripide con una velocità tra gli 8 e i 20 chilometri orari.

Motori e prestazioni

16 i dtec

Per quello che riguarda invece le varie motorizzazioni disponibili il suv monta le unità già conosciute sull’attuale serie, seppur con importanti innovazioni: su tutte, il sistema Start&Stop di serie.
Per quanto riguarda i benzina sono tutti dei 2.0 di cilindrata con potenze di 155 cavalli disponibili con trazione anteriore o integrale permanente. Nel primo caso si parla di uno scatto da 0 a 100 chilometri l’ora effettuato in 10 secondi netti, mentre con il 4×4 si sono toccati i 100 orari in 10.2 secondi arrivando ad una punta massima di 190 chilometri all’ora.
Gli altri propulsori sono a gasolio e annunciamo quindi il neoarrivato 1.6 diesel da 120 cavalli di potenza oltre ai “classici” 2.2 litri da 150 cavalli di potenza in grado di arrivare ad una velocità massima di 190 chilometri orari e toccare i 100 orari da fermi in 9.7 secondi, 10.6 se con trazione integrale permanente e cambio automatico.

Consumi ed emissioni

34 posteriore

Per quanto riguarda la voce “consumi ed emissioni” c’è da specificare la netta differenza tra i motori a benzina rispetto a quelli diesel. I primi dichiarano una percorrenza di 13.9 chilometri con un litro se nelle versioni a due ruote motrici e 168 grammi di anidride carbonica emessa, mentre si arriva a 13.5 chilometri per le versioni 4×4 che emettono 173 grammi di CO2. Se con i primi si viaggia per 806 chilometri con un pieno di carburante, con gli altri si arriva a 783 chilometri.
Parliamo ora dai diesel iniziando con i 2.2 i-DTEC che promettono una media percorrenza di 17.9 chilometri con un litro ed emissioni di 149 grammi di CO2, 17.2 chilometri con un litro se nella versione Executive che pesa ben di più e addirittura 15.2 km/l se con cambio automatico sempre con trazione integrale. 154 e 174 sono rispettivamente i valori di CO2 emessa per gli ultimi due propulsori.
Per i nuovi 1.6 i-DTEC le emissioni si abbassano a 119 grammi emessi per ogni chilometro percorso con un consumo medio di 4.5 litri ogni 100 chilometri di viaggio.

Trasmissione

Il cambio in questione nel CR-V è un manuale a sei marce, altrimenti è disponibile pure, per chi viaggia molto, un automatico sequenziale a cinque rapporti disponibile per le 2.2 i-DTEC Executive automatica Navi ed è tra gli optional delle altre versioni ad esclusione delle 2WD. Costa 1.600 Euro.

Allestimenti

cruscotto della Honda CR V

Quattro in tutto gli allestimenti previsti in listino: si parte con il Comfort, per passare all’Elegance accompgnato dal Lifestyle fino ad arrivare al top di gamma Executive.

Optional e pacchetti

consolle centrale

Dato l’equipaggiamento di serie della vettura ben ricco e al top se si pensa che altre rivali propongono molto di meno, la lista degli optional è scarna. Oltre alle barre portatutto e al cambio automatico già citati in precedenza, ci sono pure i fendinebbia a 446 Euro per le Comfort con montaggio escluso e son di serie per le altre versioni, il gancio traino amovibile a 571 Euro con montaggio escluso, il navigatore satellitare a 2.200 Euro per la Lifestyle, la rete fermacarico a 62 Euro ed infine la vernice metallizzata a 650 Euro.
Cinque in tutto i pacchetti previsti e tutti con montaggio escluso. Sono il Convenience a 141 Euro, il Design a 694 Euro, l’Illumination a 567 Euro ma non per le Comfort come il Robust a 1.264 Euro ed infine l’Urban a 1.630 Euro.

Consigli per l’acquisto

Al momento dell’acquisto c’è sempre da considerare quanto e dove si viaggia prevalentemente. Se si vuole risparmiare e se non si frequenta gli sterrati è conveniente il 2.0 a benzina, altrimenti le 1.6 diesel sono veramente delle interessanti proposte in questo segmento di mercato. Per quanto riguarda l’allestimento da scegliere, il nostro consiglio va in merito all’Elegance che propone già molto di serie.

Listino prezzi

Benzina:

Honda CR-V 2.0 Comfort 2WD 23.900 euro
Honda CR-V 2.0 Elegance 2WD 26.800 euro
Honda CR-V 2.0 Elegance 4WD 29.950 euro
Honda CR-V 2.0 Executive 4WD 35.650 euro

fiancata sinistra

Diesel:

Honda CR-V 2.2 i-DTEC Comfort 4WD 29.500 euro
Honda CR-V 2.2 i-DTEC Elegance 4WD 31.500 euro
Honda CR-V 2.2 i-DTEC Lifestyle 4WD 34.050 euro
Honda CR-V 2.2 i-DTEC Executive 4WD 37.200 euro
Honda CR-V 2.2 i-DTEC Executive Navi Automatica 4WD 43.500 euro

1697

Vedi anche:

Peugeot Exalt al Salone di Pechino

Guarda il video della nuova Peugeot Exalt, la nuova elegante coupé che verrà svelata per la prima volta dal vivo al prossimo salone dell'auto di Pechino. Siamo di fronte ad un bellissimo concept, che riprende in diversi dettagli quello famoso della casa del Leone di nome Onyx di qualche tempo fa.

FacebookTwitter

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 09/07/2013 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici