Motor Show Bologna 2016

Honda CRF450R e CRF450RX 2017: enduro e motocross competitive giapponesi

Honda CRF450R e CRF450RX 2017: enduro e motocross competitive giapponesi
da in Honda, Honda Moto, Moto 2016, Moto Nuove
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/11/2016 15:36

    Per il 2017 Honda ha lanciato sul mercato quelle che sono due proposte per gli amanti dell’enduro specialistico e del motocross, quello forte, che quindi si rivelano competitive, una negli aggiornamenti ed una nelle dotazioni pronto-gara. Sono entrambe Honda CRF450, ma tra le due la differenza sta in una “X”, che sottintende solo il fatto che la CRF450RX sia una moto pronto-gara utilizzabile per cercare di far segnare dei buoni tempi sulle piste più disparate. La Honda CRF450R motocross ha sotto al (semi)vestito delle dotazioni meno estreme.

    honda crf450r manubrio

    Il fatto che la CRF450R sia stata aggiornata grazie ad uno sviluppo dedicato della HRC, la divisione ad alte prestazioni Honda, è una sorta di dichiarazione d’intenti nei confronti delle dirette rivali. Rispetto al modello precedente sono stati rivisti molti aspetti non solo della ciclistica ma anche del motore, uno su tutti i condotti: in aspirazione ci sono dei tratti rettilinei per diminuire la resistenza dell’aria in ingresso. Ci sono poi i collettori di scarico più vicini al motore, sdoppiati e che puntano verso i due silenziatori dedicati, le valvole di aspirazione dal diametro maggiorato e con una maggiore alzata, fattore questo che è stato riportato anche sulle valvole di scarico. C’è stato poi un sostanziale lavoro di riduzione di peso ed ingombri del propulsore da 449cc, che in questa declinazione offre l’11% di potenza in più rispetto al modello precedente. Oltre alla disponibilità del kit di avviamento elettrico, disponibile per la prima volta su questo modello, c’è anche un po’ di elettronica: sono 3 le mappature selezionabili, dalla standard alla più sportiva passando per la più tranquilla, che per giunta possono essere personalizzate secondo le proprie inclinazioni (tranne la mappa standard). Le geometrie del telaio sono state del tutto riviste, con un interasse accorciato rispetto alla precedente generazione così come sono cambiati l’inclinazione del cannotto di sterzo e l’alloggiamento del forcellone. La forcella anteriore è ora una Showa da 49 mm così come è Showa anche il monoammortizzatore posteriore, sistemato 39 mm più in basso così da aiutare ad abbassare il baricentro, causa verso la quale strizza l’occhio anche il serbatoio in titanio.

    La Honda CRF450RX nasce sulla base della rinnovata CRF450R, ma ha delle diversità che la rendono già adatta all’utilizzo competitivo in campo enduro. Il motore di questa versione da enduro è lo stesso da 449 cc montato sulla sorella “R”, quindi beneficia di tutte le innovazioni tecnologiche messe in atto dagli ingegneri per il 2017. Per ovviare ai terreni variabili che possono essere incontrati in enduro, sono stati adottati il cerchio da 18 pollici al posteriore (a fare da contraltare al cerchio da 21 pollici all’anteriore) ed una taratura più morbida delle sospensioni rispetto alla versione sfruttabile in motocross, così come l’avviamento elettrico risulta qui di serie e non più optional. Sono poi stati aggiunti un serbatoio maggiorato ed un cavalletto laterale. Anche su questo modello non poteva mancare il tocco dell’elettronica, con le tre mappature selezionabili direttamente dal pilota grazie al EMSB (Engine Mode Select Button): ogni mappa prevede l’utilizzo su un terreno diverso, per riuscire a garantire sempre la massima efficienza di tutti gli apparati e, quindi, dei tempi da riferimento.

    619

    Motor Show Bologna 2016

    ARTICOLI CORRELATI