Honda FCX Clarity: i progressi dell’auto ad idrogeno

Honda FCX Clarity: i progressi dell’auto ad idrogeno

Così dopo essere passata dai primi modelli del tutto sperimentali in oltre cinque anni di lavoro col proprio modello ad idrogeno FCX Clarity, Honda s’è cimentata nella sua diffusione inizialmente con la formula del comodato d’uso gratuito destinato ad Enti e Amministrazioni pubbliche locali per far testare loro il vantaggio dell’idrogeno ma adesso si cambia davvero musica!

da in Auto Ecologiche, Concept Car, Honda, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Honda FCX Clarity

    Potrebbe prendere ancora più corpo lo studio dell’auto ad idrogeno e stavolta l’avanzamento dei lavori spetta ai giapponesi di Honda.

    Così dopo essere passata dai primi modelli del tutto sperimentali in oltre cinque anni di lavoro col proprio modello ad idrogeno FCX Clarity, Honda s’è cimentata nella sua diffusione inizialmente con la formula del comodato d’uso gratuito destinato ad Enti e Amministrazioni pubbliche locali per far testare loro il vantaggio dell’idrogeno ma adesso si cambia davvero musica!

    Difatti la Casa giapponese ha previsto un numero di oltre 200 esemplari di Honda FCX Clarity da proporre con la formula del leasing a lungo termine che prevede, a fronte di un canone mediamente di 600 dollari, anche l’assicurazione e tutti i tagliandi a carico della Casa automobilistica. Da segnalare che la Honda FCX Clarity ha un motore che detiene la possibilità di erogare 136 cavalli di potenza per una berlina che rasenta i cinque metri di lunghezza e che, nonostante la mole, sfreccia del tutto silenziosa, eccezion fatta per i sibili aerodinamici. Parliamo di un’auto di ben 1.625 chilogrammi che, nonostante il gran peso, giunge facilmente ad una velocità massima di 160 km/h.


    La Honda FCX Clarity ha il serbatoio ad idrogeno dietro i sedili posteriori, un serbatoio costituito da bombole da 171 litri di gas e con un pieno può percorrere oltre 450 chilometri mentre le batterie agli ioni di litio si trovano sotto al sedile posteriore; parliamo di una batteria da 288 V e, a proposito di pieno, per compiere l’operazione, con un metodo assimilabile a quello del GPL, occorrono non più di cinque minuti.

    319

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheConcept CarHondaMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI