Hyundai Santa Fe: le foto spia della versione 2019

Il SUV medio-grande della casa coreana diventerà più grande. La versione a passo lungo potrà ospitare otto persone

da , il

    Hyundai Santa Fe: le foto spia della versione 2019

    La Hyundai Santa Fe prossima ventura sarà ancora più grande dell’attuale. Eccola in queste prime foto spia della versione 2019. Il SUV di punta della casa coreana, che probabilmente verrà mostrato il prossimo anno per poi essere lanciato sul mercato nel 2019, sta attualmente circolando in forma di muletto. Le foto spia lo immortalano in tutta la sua voluminosità.

    LE DIMENSIONI CONTANO SEMPRE

    A quanto pare si sta scatenando una corsa a chi ce l’ha più grosso, il SUV. Poiché ormai tutti i costruttori stanno riempendo i listini di modelli rialzati anche nei segmenti di mercato più bassi, data la richiesta sempre più forte del pubblico in tutto il mondo, le fasce top devono differenziarsi in altre caratteristiche, oltre che nei motori o negli equipaggiamenti. Quindi ecco spingere sulle dimensioni. Grazie al generalizzato uso di piattaforme modulari e di materiali più forti e leggeri, aumentare gli ingombri non è più così proibitivo. Per quanto riguarda il segmento D, a cui appartiene la Hyundai Santa Fe, troviamo sempre più spesso modelli che possono ospitare sette persone.

    La Santa Fe ha sempre avuto due versioni distinte per passo, una più corta per cinque persone e una più lunga per sette. A quanto si dice, nella prossima versione i posti potranno diventare anche otto. Praticamente un pullmino. Ma è anche possibile che si decida di spingere ulteriormente nella differenziazione, al punto di dare alla versione a passo lungo addirittura un nuovo nome.

    NEL MIRINO C’E’ LA JEEP

    Le foto spia non dicono quasi nulla perché la mascheratura è totale. Si può solo appunto dedurre una carrozzeria più grande che può ospitare tre file di sedili invece delle canoniche due. Le voci dell’ambiente parlano di caratteristiche marcate verso l’uso in fuoristrada, poiché nel mirino ci sarebbe soprattutto la Jeep Cherokee. In questa fase è impossibile parlare di motori. Se per l’Europa la scelta è più facile, quella del diesel 2.0 e 2.2, per l’America si può parlare solo di benzina. Basterà l’attuale V6 aspirato? Verrà sostituito da un quattro cilindri turbo? Arriverà una versione ibrida? Lo sanno solo i vertici di Seul.

    E’ comunque in programma un generale ritocco dell’intera gamma SUV di Hyundai, quindi le prossime generazioni vedranno novità importanti anche sul Tucson e forse anche l’introduzione di un modello compatto, un crossover in zona Nissan Qashqai.