Hyundai Tucson 2017: prezzo, scheda tecnica e prova su strada della Sound Edition [FOTO]

Abbiamo effettuato una lunga prova su strada della Hyundai Tucson 2017 nell'allestimento top di gamma e la motorizzazione più interessante a diesel, abbinata al cambio automatico ed alla trazione anteriore. Prezzo, scheda tecnica, dimensioni e caratteristiche della vettura.

da , il

    Nuova prova su strada di AllaGuida.it, parliamo di Hyundai Tucson 2017 nell’allestimento top di gamma Sound Edition. Il suv del Costruttore coreano ha sostituito la ix35, modello decisamente apprezzato, e sta convincendo ancora di più del precedente. Questo grazie ad un design dinamico e decisamente azzeccato, oltre a contenuti di qualità che lo pongono sullo stesso piano di rivali dal marchio più “blasonato”. Nel mirino la Qashqai, vettura con l’onore di aver creato un segmento di mercato attualmente sempre più affollato ed in piena crescita. Ma andiamo ora a scoprire come si è comportata nel nostro test drive la Hyundai Tucson Sound Edition spinta dal 1.7 CRDI a trazione anteriore con cambio automatico a 7 rapporti.

    Hyundai Tucson 2017, Estetica e Design: linea moderna e giovanile

    Hyundai Tucson si presenta con una carrozzeria dal design moderno e giovanile. Quasi imponente la vista frontale, caratterizzata dalla grande mascherina con tre listelli orizzontali in finitura cromata. Ben inserita nel paraurti, unisce idealmente tra loro i gruppi ottici.

    Nella parte inferiore trova posto un discreto inserto color alluminio satinato dalla forma che ricorda gli scivoli protettivi dei fuoristrada. Qui invece ha solo funzione estetica, soprattutto nel modello oggetto della prova con trazione solamente sulle ruote anteriori.

    Nelle griglie laterali sono collocate le luci diurne a LED ed i proiettori fendinebbia.

    La linea di cintura alta e l’andamento a cuneo della fiancata contribuiscono a dare un senso di robustezza alla parte laterale, resa personale dalla marcata nervatura sulla parte alta degli sportelli.

    Infonde sicurezza anche il posteriore, dove apprezziamo i fanali a sviluppo orizzontale, collocati molto in alto e protetti da possibili urti da parcheggio (discorso che non vale esattamente per i catarifrangenti ed il retronebbia, inseriti nel paraurti).

    Hyundai Tucson 2017: Dimensioni e bagagliaio

    La linea azzeccata si plasma su dimensioni medie, che non creano troppi problemi quando si cerca parcheggio in città. Stiamo parlando di una lunghezza di 4 metri e 48 centimetri, una larghezza di 1 metro ed 85 ed infine 1 metro e 65 centimetri di altezza. Il passo di 2 metri e 67 ha consentito inoltre di ottenere maggiore spazio interno rispetto alla ix35.

    Ecco che troviamo quindi un bagagliaio da 513 litri di capacità, aumentabili a 1503 abbattendo gli schienali posteriori. Pollice in giù per il rivestimento ai lati del vano di carico: invece della moquette troviamo della plastica dura, facile da graffiare e dall’aspetto un pò troppo “cheap”.

    Hyundai Tucson 2017: Interni

    Scopriamo gli interni di Hyundai Tucson 2017. L’abitacolo risulta ben fatto e con materiali di buona qualità. Gradevole il disegno (anche se non modernissimo) della plancia su due livelli, con la parte superiore soft touch. La consolle centrale è dominata dalla mascherina che integra lo schermo del sistema di infotainment, affiancato dalle bocchette del climatizzatore automatico bizona. La palpebra superiore protegge un po’ dai riflessi, ed unisce il centro del cruscotto al quadro strumenti (quest’ultimo composto da quattro elementi circolari e dallo schermo del computer di bordo al centro).

    Non male le finiture, anche se manca ancora qualcosina per arrivare al livello delle rivali europee. Di serie le bocchette del clima per i posti dietro, collocate sulla parte posteriore del mobiletto centrale.

    Nel complesso non è male l’abitabilità, anche per cinque persone.

    Hyundai Tucson 2017: scheda tecnica e motorizzazioni

    Vediamo la scheda tecnica di Hyundai Tucson 2017. Dal punto di vista meccanico, nessuna “sorpresa” per la Tucson, che adotta uno schema sospensivo tradizionale. All’anteriore trovato il classico McPherson, mentre al posteriore il raffinato multilink (quest’ultimo per migliorare la tenuta di strada e la sicurezza in curva).

    Il listino motorizzazioni è composto da due unità a benzina e quattro a gasolio, con potenze che vanno dai 116 a i 185 cavalli.

    Partendo dai benzina, troviamo come entry-level il 1.6 GDI da 132 cavalli e 160 Nm di coppia motrice. Questo motore è disponibile con la sola trazione anteriore ed il cambio manuale a sei marce. Per la trazione integrale occorre optare per il più potente 1.6 T-GDi da 177 cavalli e 265 Nm di coppia. Motorizzazione sia con cambio manuale a 6 marce che con l’automatico a 7 rapporti, in abbinamento appunto alla sola trazione 4×4.

    Due le cilindrate disponibili diesel, declinate entrambe in due livelli di potenza. Si parte con il 1.7 CRDi da 116 cavalli e 280 newtonmetro. Un gradino sopra si colloca la variante con 141 cavalli e 340 newtonmetro di coppia, abbinata al cambio automatico a 7 rapporti.

    Il 2 litri è disponibile con 136 cavalli e 373 nm, abbinato alla trazione integrale e con cambio manuale oppure automatico. La top di gamma 2.0 CRDi offre 185 cavalli di potenza e 400 nm di coppia ed è disponibile esclusivamente in abbinamento alla trazione integrale 4WD ed al cambio automatico a sei rapporti.

    Hyundai Tucson 2017: Dotazione di serie

    Ottima per tutti gli allestimenti la dotazione di serie, che vede airbag per la testa, antifurto, attacchi isofix, cerchi in lega, clima automatico bizona (manuale per la Classic), controllo antiarretramento in salita e velocità in discesa, radio aux/usb/bluetooth e sedile posteriore frazionato. Tutti gli allestimenti tranne il base Classic aggiungono barre portatutto sul tetto, cruise control, fendinebbia, retrovisori ripiegabili elettricamente, sensori di parcheggio posteriori e sterzo ad assistenza elettronica variabile.

    La più ricca Xpossible offre anche chiave elettronica, dispositivo di mantenimento automatico della corsia di marcia, ruota di scorta, sedili anteriori e posteriori riscaldabili, sensori di parcheggio anteriori, telecamera anteriore con riconoscimento della segnaletica stradale, telecamera posteriore di retromarcia, vetri posteriori e lunotto oscurati. L’allestimento top di gamma Sound Edition aggiunge i gruppi ottici anteriori a led, il sistema di infotainment con navigatore e touchscreen 8 pollici con radio digitale DAB e l’impianto audio Surround System by Kenwood, con 9 altoparlanti, subwoofer attivo, tweeter e casse a due vie, amplificatore a 4 vie. Di serie anche i cerchi da 19 pollici in finitura bicolore.

    Hyundai Tucson 2017: Prova su strada

    E’ giunto il momento di mettersi al volante della Hyundai Tucson 2017 e di cominciare la nostra prova su strada. Gli interni sono di pregevole fattura, anche se un po’ troppo duri. Svetta nel centro il touch screen capacitivo con tantissime funzioni. L’abitacolo è molto confortevole, tutti i tasti sono assolutamente intuibili. La seduta è alta, si viaggia in “quota”. La visibilità è buona ma non eccelsa. Schiacciamo il pulsante e partiamo.

    Non aspettatevi prestazioni da sportiva, la sua indole è votata al comfort. La nuova Hyundai Tucson è una grande viaggiatrice, una macinatrice di kilometri. La vettura del nostro test drive è dotata del motore 1.7 da 141 cv e cambio automatico a 7 rapporti. Un ottimo propuslore, con buona coppia che gli regala una ripresa sufficiente, ha un bel tiro sui 2000 giri. Piacevole il cambio, riesce sempre a trovare la marcia giusta sia nelle curve veloce che nei lenti. Mancano però i paddle al volante. Ottima l’insonorizzazione, non si sente praticamente nulla nell’abitacolo. Sospensioni non rigide, la taratura dell’assetto è morbida, bene sulle buche e sulle sconnessioni della strada. Sterzo non prontissimo, anche se si riescono a fare comunque traiettorie precise. Tanta tecnologia a bordo, utilissima per destreggiarsi sia in città (con la telecamera posteriore e i sensori di parcheggio), sia in autostrada, con tutti i sistemi di sicurezza. Non è una vettura sportiva, ma comunque con questo cambio è bello provare a tirarla un po’ nel misto. Alla guida della Hyundai Tucson ci si diverte, nonostante la mole della vettura abbastanza imponente.

    Insomma, la Tucson convince in toto. Le sue doti da viaggiatrice e il grande comfort di marcia vi faranno innamorare. Nella categoria la Tucson è uno dei migliori rapporti qualità-prezzo.

    Hyundai Tucson 2017: Prezzi

    Benzina

    Hyundai Tucson 1.6 GDI Classic 132 cavalli 22.000 €

    Hyundai Tucson 1.6 GDI Comfort 132 cavalli 24.250 €

    Hyundai Tucson 1.6 T-GDI 4WD XPossible 177 cavalli 30.850 €

    Hyundai Tucson 1.6 T-GDI 4WD Sound Edition 177 cavalli 32.100 €

    Hyundai Tucson 1.6 T-GDI 4WD DCT XPossible 177 cavalli 32.550 €

    Hyundai Tucson 1.6 T-GDI 4WD DCT Sound Edition 177 cavalli 33.800 €

    Diesel

    Hyundai Tucson 1.7 CRDi Classic 116 cavalli 24.000 €

    Hyundai Tucson 1.7 CRDi Comfort 116 cavalli 26.250 €

    Hyundai Tucson 1.7 CRDi XPossible 116 cavalli 28.650 €

    Hyundai Tucson 1.7 CRDi Sound Edition 116 cavalli 29.900 €

    Hyundai Tucson 1.7 CRDi DCT Comfort 141 cavalli 28.650 €

    Hyundai Tucson 1.7 CRDi DCT XPossible 141 cavalli 31.050 €

    Hyundai Tucson 1.7 CRDi DCT Sound Edition 141 cavalli 32.300 €

    Hyundai Tucson 2.0 CRDi 4WD Classic 136 cavalli 28.000 €

    Hyundai Tucson 2.0 CRDi 4WD Comfort 136 cavalli 30.250 €

    Hyundai Tucson 2.0 CRDi 4WD XPossible 136 cavalli 32.650 €

    Hyundai Tucson 2.0 CRDi 4WD Sound Edition 136 cavalli 33.900 €

    Hyundai Tucson 2.0 CRDi 4WD aut. Comfort 136 cavalli 31.750 €

    Hyundai Tucson 2.0 CRDi 4WD aut. XPossible 136 cavalli 34.150 €

    Hyundai Tucson 2.0 CRDi 4WD aut. Sound Edition 136 cavalli 35.400 €

    Hyundai Tucson 2.0 CRDi 185CV 4WD aut. XPossible 185 cavalli 35.650 €

    Hyundai Tucson 2.0 CRDi 185CV 4WD aut. Sound Edition 185 cavalli 36.900 €