I Tutor anche sulle statali

da , il

    I Tutor anche sulle statali

    E chi l?ha detto che i Tutor, i dispositivi elettronici che calcolano la velocità media dei veicoli sanzionandoli se non rispettano quella consentita, sono solo in autostrada?

    Ne stanno, invece, arrivando tanti e anche sulle statali, si è iniziato con Roma, sulla via del Mare, quella che collega la capitale con Ostia dove vige il limite dei 70 km/h, vista la perciolosità dell?arteria. La conseguenza è stata una pioggia di multe con 15.000 verbali elevati nei primi 15 giorni dell?istallazione, cioè, più di mille contravvenzioni al giorno.

    E che non si dica che in questo tratto di strada il Tutor non ci volesse, basti pensare che sono stati ripresi veicoli a 125/130 orari, laddove il limite, come detto, era di 70 km/h.

    Ma sulla via del Mare non ci sono solo i Tutor, ma anche i Sorpassometri, chi oltrepassa la striscia continua viene, impietosamente immortalato e? multato.

    E dal Lazio, per intanto si salirà lo Stivale, destinazione un?altra Statale, la scorrimento veloce a Torino e la sopraelevata di Genova. Insomma, a differenza degli Autovelox, i Tutor sembrano mettere d?accordo proprio tutti, garantendo così la Sicurezza Stradale.

    A proposito, solo un cenno per comprendere come funziona il Tutor; nello specifico, dove il limite è di 70 orari, per percorrere 1.680 metri, ovvero lo spazio intercorrente fra 2 sensori, occorre un minuto e 41 secondi, con un minimo di elastcità, chi ci impiega meno è multato.

    Meditate gente, meditate!