I vostri diritti in vacanza, fateli valere subito

I vostri diritti in vacanza, fateli valere subito
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Turisti a Noto

    Se avete da far valere i vostri diritti anche in vacanza, non aspettate settembre, fatelo subito, è un suggerimento di Help Consumatori e di Confconsumatori.

    Per tutto il periodo estivo sarà attivo lo Sportello del Turista, l’iniziativa di Confconsumatori Sicilia per garantire ai turisti un’assistenza immediata in un periodo in cui, magari, è più comodo rinviare tutto a settembre. Durante la conferenza stampa di presentazione del servizio che si è svolta questa mattina a Catania, sono stati illustrati i diritti del turista in materia di viaggi tutto compreso, viaggi aerei (rifiuto all’imbarco, cancellazione del volo, ritardi, bagagli), viaggi in treno, viaggi in autostrada e viaggi a bordo di nave.

    Sono stati affrontati anche i problemi relativi ai diritti al risarcimento dei passeggeri aerei vittime, nei giorni scorsi, dei disservizi causati dalle compagnie aeree AirOne e Wind Jet. In particolare i passeggeri vittime delle cancellazioni di volo di AirOne avranno diritto al risarcimento di €. 200,00 per i voli fino a 1.500 km, €. 400,00 per i voli superiori a 1.500 km all’interno dell’UE e per voli compresi tra 1.500 e 3.500 km, €. 600,00 per voli superiori a 3.500 km e fuori dall’UE. I rimborsi dovranno essere effettuati in contanti oppure mediante bonifico o assegno bancario. I pagamenti dovranno essere effettuati entro 7 giorni anche senza espressa richiesta da parte del passeggero.

    I passeggeri vittime del ritardo di 5 ore dell’aereo Roma-Catania Wind Jet hanno diritto al rimborso del prezzo del biglietto oltre al risarcimento di eventuale ulteriori danni, ivi compresi quelli esistenziali. Confconsumatori contesta quindi, la dichiarazione del direttore commerciale della Wind Jet, secondo la quale la compagnia avrebbe deciso per rispetto dei clienti, di compiere nei loro confronti “un atto non dovuto” dando loro “un biglietto omaggio per la stessa tratta”. Wind Jet, in base al regolamento comunitario, deve rimborsare il prezzo del biglietto e risarcire i danni. ”

    I casi AirOne e Wind Jet dimostrano quanto mai l’utilità e la necessità del servizio che abbiamo promosso, stante la carenza di informazioni e, spesso, la reticenza degli operatori del settore”, ha dichiarato l’avv. Carmelo Calì, Presidente di Confconsumatori Sicilia.

    375

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI