NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

In vacanza con Fido

In vacanza con Fido
da in Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Più facili di un tempo adesso le vacanze col nostro Fido

    Un passo importante contro il randagismo e l’abbandono di animali, creare le condizioni per evitare che i proprietari di animali, in vacanza, debbano trasformarsi in una sorta di classe reietta e fastidiosa, ma concedere agli stessi gli stessi diritti di coloro che vanno in vacanza senza animali al seguito.

    Un importante segnale di civiltà, recepito dalle organizzazioni alberghiere, dai centri turistici in generale,ciò senza non esprimere riprovazione per coloro che abbandonano gli animali adducendo sterili giustificazioni quali il fastidio di una vacanza col proprio Fido, per il semplice motivo che chi sceglie di condividere la propria vita con un altro essere vivente lo fa liberamente e, in questo, si assume l’obbligo, una volta solo morale, ora anche legale, di adoperarsi per rendere migliore possibile l’esistenza dell’animale che ha avuto in cura.

    Detto ciò, dopo le cinture di sicurezza anche per cani, che adesso si trovano con facilità nei negozi specializzati, si apprende anche che quest’anno sono già 17 gli autogrill attrezzati con Fido Park con cucce isolate termicamente, acqua fresca e particolari gazebo dove rendere piacevole la sosta degli amici a quattro zampe.

    Tutto ciò offre lo spunto per delle raccomandazioni che sembrerebbero scontate ma che non lo sono per niente. Non lasciare mai un animale in auto al sole, la temperatura dell’abitacolo raggiunge in breve tempo temperature insopportabili per ogni essere vivente, col risultato di poter trovare morto l’animale, dopo atroci sofferenze. Invece è utile sapere che nei viaggi in nave, è possibile portare l’animale sul ponte della nave, in appositi spazi, attenendosi a normali regole di convivenza per chi detiene un amico a quattro zampe.

    E così, anche chi viaggia in treno potrà non privarsi della compagnia dei propri animali, a queste condizioni: cani guida dei non vedenti a purchè i padroni provvedano a sorvegliarli, anche i piccoli animali domestici in trasportini (massimo cm 70x50x30) e i piccoli cani provvisti di museruola e guinzaglio; i cani più grandi pagano la metà del biglietto della tratta e in ogni caso mai un prezzo superiore a 5 euro. Stesse regole nelle cuccette, ma per il cane di media e grossa taglia, sempre con museruola e guinzaglio, la tariffa di 5 euro è fissa. Si viaggia insieme anche in vagone letto, ma a patto che lo scompartimento sia acquistato a uso esclusivo, mentre sugli Eurostar gli animali viaggiano gratis se stanno in contenitori di cm 32x32x50, sistemati negli appositi spazi.

    435

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mondo auto
    PIÙ POPOLARI