NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Incentivi auto 2010: criteri più rigidi

Incentivi auto 2010: criteri più rigidi

Gli incentivi auto 2010 saranno rinnovati ma saranno ridotti

da in Curiosità Auto, Incentivi Auto, Mercato Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Incentivi auto 2010

    “Gli incentivi auto sono una droga” ha affermato Scajola. E’ ovvio che “a lungo destabilizzano il mercato”. Il mercato auto – per non dire l’industria automobilistica – deve poter camminare con le proprie gambe, anche a fronte di una contrazione della domanda. Ma piuttosto che incorrere in una specie di selezione naturale delle case automobilistiche, il governo ha preferito anabolizzare il mercato, abbassando artificiosamente i prezzi delle auto. E lo ha fatto con le vetture ecologiche, in modo da prendere come si suol dire, due piccioni con una fava.

    Gli incentivi statali quest’anno saranno di minore entità, ribadisce il Ministro, ma non solo. Dureranno anche di meno, per un progressivo ritorno alla normalità.

    L’ecologizzazione completa del parco auto italiano dovrà coincidere con lo scadere degli aiuti fiscali. Il mercato in tal modo ricomincerà a vivere autonomamente, forte della “spintarella” ricevuta. Tra le novità vi è anche una maggiore rigidità dei criteri di incentivazione – legati quest’anno anche alla dotazione per la sicurezza.

    Inoltre secondo fonti più o meno attendibili – accreditate dalla stampa nazionale – nel 2010 gli incentivi interesseranno anche il settore delle auto aziendali, le cui immatricolazioni hanno subito un forte calo nel 2009.

    Intanto i diretti interessati paventano la crisi post-crisi: se non venissero rinnovati gli incentivi statali – con la stessa formula – il mercato subirà un crollo. Nessuno vuole camminare con le proprie gambe in Italia…

    280

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Curiosità AutoIncentivi AutoMercato AutoMondo auto
    PIÙ POPOLARI