Incidenti stradali: in calo nel 2009 e le assicurazioni?

Ottimo, ciò significa che assisteremo anche ad un calo dei premi assicurativi visto il minore coinvolgimento da parte delle Compagnie d’assicurazione le quali, però per intanto non solo non si esprimono sull’argomento, ma addirittura nicchiano; il motivo? Presto detto!

da , il

    Incidente

    Eureka, cala il numero di incidenti stradali avvenuti fuori città; ciò significa meno lutti sicuramente e meno sofferenze in generale, segno che forse la sicurezza stradale va facendosi strada nella coscienza degli italiani.

    Ma il calo della sinistrosità extraurbana potrebbe anche rappresentare un abbassamento dei costi sociali visto che nei primi sei mesi dell?anno in corso gli incidenti stradali sono calati del 5,4% rispetto allo stesso periodo del 2008. Ciò è quanto è stato rilevato dalla Polizia Stradale e dai Carabinieri che fanno altresì notare che c?è stata una diminuzione dei morti in ragione del 28% e del 4% per quanto invece riguarda i feriti.

    Ottimo, ciò significa che assisteremo anche ad un calo dei premi assicurativi visto il minore coinvolgimento da parte delle Compagnie d?assicurazione le quali, però per intanto non solo non si esprimono sull?argomento, ma addirittura nicchiano; il motivo? Presto detto!

    Le Società assicuratrici non sono ancora in grado di conoscere gli altri dati per quanto concerne i sinistri stradali urbani, dei quali a stilare le classifiche si occupa la Polizia Locale. Quest?ultimi dati potrebbero indurre le stesse Compagnie a non prevedere nessun tipo di sconti per il semplice motivo che pesano come un macigno sui risarcimenti, si pensi ai danni fisici e materiali e alla frequenza con i quali avvengono tali incidenti; sarà!