Incidenti stradali: la paura di riprendere a guidare dopo un sinistro

E se pensate che ciò accade solo alle persone deboli di carattere, incapaci di rialzarsi alla prima caduta nella vita, vi sbagliereste di grosso, lo dimostra il dato afferente ad uno studio condotto da un’agenzia di assicurazioni spagnola che dimostrerebbe come l’amaxofobia accade ad almeno 70 persone su cento

da , il

    guidare l?auto

    Chi non ha sentito una persona asserire di non essere stato più nelle condizioni di guidare un?auto dopo aver subito un incidente grave; tale situazione comporta l?abbandono definitivo del volante da parte di queste persone, oppure la difficoltà a ricimentarsi alla guida di un mezzo dopo un sinistro della strada per la paura di rivivere la stessa brutta o tragica esperienza trascorsa qualche tempo prima. C?è chi tuttavia una volta fatto proprio il problema riesce a superarlo rimettendosi alla guida della propria auto.

    Questa condizione ha oggi un nume, si chiama amaxofobia che significa appunto la paura di riprendere a guidare dopo un trauma che abbia determinato l?abbandono dell?auto in qualità di conducente e, poiché il trauma maggiore cui può andare incontro un?automobilista è quasi sempre un incidente, parliamo di persone che hanno subito indietro nel tempo un qualche sinistro della strada. Così analoga situazione si può verificare in quelle persone che abbiano vissuto in maniera indiretta un incidente, ovvero, assistendoci da semplici spettatori.

    E se pensate che ciò accade solo alle persone deboli di carattere, incapaci di rialzarsi alla prima caduta nella vita, vi sbagliereste di grosso, lo dimostra il dato afferente ad uno studio condotto da un?agenzia di assicurazioni spagnola che dimostrerebbe come l?amaxofobia accade ad almeno 70 persone su cento che abbiano in qualche modo avuto una parte in qualche incidente della strada. Certo si potrebbe obiettare a questi malati tanto particolari, a determinare un rischio per la sicurezza stradale non è la sola guida del singolo individuo, per lo meno non sempre è così, ma tutta una serie di componenti che possono persino esulare dalla diligenza e dalla maestria nella guida; ma quando non si riesce a convincere di questa cosa la persona interessata molto spetterà fare allo psicologico che studierà il caso clinico alla luce della propria esperienza professionale.