Motor Show Bologna 2016

Infiniti G37 Cabrio: al debutto

Infiniti G37 Cabrio: al debutto

A colpire in fatto di design è innanzitutto il compromesso raggiunto dalla Casa in fatto di bagagliaio, logica avrebbe voluto che si ampliasse a causa del maggiore spazio occupato dal tetto ripiegato, ma ciò avrebbe comportato un aggiustamento del design che non è avvenuto, dunque il pegno da pagare nella Infiniti G37 Cabrio

da in Anteprima auto, Auto 2009, Cabrio e spider, Infiniti
Ultimo aggiornamento:

    Eccola qua la Infiniti G37 cabrio, tanto annunciata e attesa visto che rappresenta la prima vera cabrio della Casa giapponese.

    Di primo acchito a colpire in quest’auto è la modularità del tetto metallico diviso in tre sezioni, così come importante risulta il motore montato in quest’auto, un sei cilindri di 3,7 litri di cilindrata di elevata potenza. La chiusura quasi ermetica del tetto fa si che da splendida cabrio la Infiniti G37 diviene una splendida coupè che poco, da chiusa, fa pensare ad una cabrio quale di fatto è la vettura che, al di là di tutto, condivide con le vetture della Casa giapponese l’estrema eleganza, la razionalità degli spazi ed il massimo confort.

    A colpire in fatto di design è innanzitutto il compromesso raggiunto dalla Casa in fatto di bagagliaio, logica avrebbe voluto che si ampliasse a causa del maggiore spazio occupato dal tetto ripiegato, ma ciò avrebbe comportato un aggiustamento del design che non è avvenuto, dunque il pegno da pagare nella Infiniti G37 Cabrio è quella di poter usufruire di un bagagliaio meno capiente che nella versione berlina. Ciò significa che se si deve utilizzare l’auto per i viaggi con cospicuo bagaglio al seguito, l’unica soluzione è quella di viaggiare in modalità coupè ed in questo caso il volume del bagagliaio diviene più accettabile, ovvero 366 litri.

    Interessante il fatto che il tetto si attiva in appena 25 secondi mediante un tasto facilmente accessibile.

    Interessanti le soluzioni applicate all’interno, con raffinatezza dei particolari, strumenti firmati Infiniti con luci ad hoc per creare un ambiente sicuramente suggestivi, per non contare le diverse funzioni a bordo e le rifiniture quali il volante in pelle, sistema cruise control e sofisticato impianto radio/CD/MP3.

    Riguardo al motore ricordiamo che la Infiniti G37 monta un motore di 3,7 litri di cilindrata a sei cilindri, lo stesso in uso alla berlina con una potenza di 320 cavalli di potenza con cambio manuale a sei marce o automatico a sette marce, così come a bordo sono presenti particolari dispositivi quali l’ASC (Adaptive Shift Control, che facilità i cambi marcia, oltre al meccanismo che regola i giri del motore.

    Ricordiamo che parliamo di un’auto che raggiunge una velocità massima di 250 km/h, limitata elettronicamente, con accelerazione nell’ordine da 0 a 100 orari in poco più di sei secondi e con la possibilità di percorrere 12 chilometri con un litro di carburante emettendo 275 grammi di Co2 al chilometro. Si tratta adesso di capire a quale prezzo la splendida cabrio giapponese verrà collocata sul mercato.

    445

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Anteprima autoAuto 2009Cabrio e spiderInfiniti

    Motor Show Bologna 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI