Salone di Parigi 2016

Infiniti Q30 2016: dimensioni, motori e prezzo di listino [FOTO]

Infiniti Q30 2016: dimensioni, motori e prezzo di listino [FOTO]
da in Auto 2016, Auto nuove, Berline, Infiniti, Infiniti Q30
Ultimo aggiornamento: Domenica 07/02/2016 08:10

    Infiniti Q30 non ha più segreti ora che è debuttata nel mercato. E’ stata svelata ufficialmente al Salone di Francoforte 2015 la “Classe A nipponica” e si è lasciata ammirare nello stile. Restava l’interrogativo su quale evoluzione avrebbero avuto gli interni rispetto al concept presentato un paio di anni fa. Il carry-over di alcuni dettagli dalla compatta tedesca è evidente, grafica della strumentazione in primis e ordinamento dei comandi della climatizzazione sulla consolle centrale. Cambia nettamente, invece, il posizionamento del display dell’infotainment, là dove Mercedes Classe A offre una soluzione “sospesa”, Infiniti Q30 ha un prolungamento della palpebra dietro al volante.

    Il tunnel centrale replica la disposizione della rotellina per gestire la multimedialità, accanto a due portabibite, così come il poggiabraccio. Apparentemente meno inclinata è la zona centrale, con linee che suggeriscono una maggiore verticalità della plancia. Le bocchette d’aerazione, il disegno dei braccioli sulle portiere e quello intorno alle maniglie, differenzia leggermente i due modelli, pur riscontrandosi alcuni componenti identici.

    Infiniti Q30 foto ufficiale

    Non chiamatelo suv, per favore. Anche se l’Infiniti Q30 Concept aveva puntato ad integrare diversi stili in un unico prodotto, la versione di serie sposa il mondo delle auto tradizionali. Già dal nome è evidente la sua mission tutta rivolta all’asfalto, riprendendo quella Q lettera distintiva delle berline premium del marchio giapponese. Poi c’è l’altezza, più vicina a una berlina che non a un suv, visto il metro e 49 centimetri, a fronte di una lunghezza di 4 metri e 43 e la larghezza di un metro e 78. Il bagagliaio è leggermente più capiente rispetto a quello della cugina tedesca, con una capacità di 368 litri (contro i 341 litri della tedesca).

    Stile affascinante, decisamente movimentato, Q30 prova a suggerire tratti sportivi, slanciati, merito proprio di quell’altezza ridotta che tanto va controcorrente e si sposa con una fiancata ricca di spigoli e superfici che si alternano. Tra i dettagli che catturano l’attenzione c’è il montante posteriore, a boomerang, ripreso fedelmente dal prototipo. Infiinti Q30 è la proposta della Casa giapponese nell’oramai affollato mondo delle berline di segmento C premium. E’ strettamente imparentata con Mercedes Classe A, della quale riprende il pianale e le motorizzazioni, una base di livello per proporsi come un’alternativa originale sul versante del design.

    Motori

    Parlando di motorizzazioni, l’Infiniti Q30 adotta l’1.6 litri turbo benzina da 122 cavalli (90 kW) o 156 cavalli (115 kW), rispettivamente con 200 e 250 Nm di coppia e prestazioni che vedono un’accelerazione da 0 a 100 in 9″4 per il meno potente e 8″9 per il 156 cavalli. A gasolio troviamo un parco 1.5 proposto nello step di potenza da 109 cavalli (80 kW) e 260 Nm (consumi dichiarati in 3.9 litri/100 km), altrimenti c’è anche il più “grosso” 2.2 litri capace di una potenza di 170 cavalli (125 kW) e 350 Nm, abbinabile anche alla trazione integrale. In accelerazione stacca gli 8″3 (+0″2 con trazione integrale) e consum4.7 litri/100 km. Sulle versioni più ricche Premium e Sport, ci sarà anche il 2 litri turbo benzina da 211 cavalli (155 kW) e 350 Nm, forte di un’accelerazione in 7″2 (+0″1 con trazione integrale) e di serie proposto con cambio 7 marce doppia frizione, un’alternativa per tutte le altre motorizzazioni, altrimenti proposte con il manuale 6 marce sul turbo benzina 1.6 litri e il turbodiesel 1.5. Infiniti Q30 promette un comfort di marcia superiore a tutte le dirette rivali, specialmente in termini di silenziosità a bordo. Si è ottenuto un miglioramento del 10% nell’Articulation Index, scala che misura l’intelligibilità delle parole dentro l’abitacolo e il valore è riferito ad andature da 120 km/h. Sul propulsore 2.2 litri turbodiesel, inoltre, è previsto l’Active Noise Cancellation, per azzerare le frequenze fastidiose provenienti dal motore; in aggiunta, 2.2 e 2 litri benzina hanno l’Active Sound Enhancement System, pensato per intensificare o diminuire il sound del motore a seconda dei parametri letti su giri motore, velocità dell’auto e posizione del pedale dell’acceleratore.

    Sin dalle entry-level troviamo di serie gli airbag per la testa, airbag per le ginocchia del conducente, alzavetro elettrici posteriori, attacchi isofix, cerchi in lega, climatizzatore manuale, controllo dell’antiarretramento in fase di salita, luci diurne a led, radio con lettore CD, Mp3, presa Usb e connessione Bluetooth, retrovisori elettrici, sedile di guida regolabile in altezza e divanetto posteriore frazionato. Le City Black Edition aggiungono all’equipaggiamento anche l’antifurto, l’avviso dell’uscita involontaria di corsia, climatizzatore automatico bizona, cruise control, fendinebbia, radio digitale, retrovisori ripiegabili elettricamente, sedili anteriori riscaldabili, sedile del conducente con regolazione lombare elettrica, sensori di parcheggio con telecamera posteriore e sistema di parcheggio automatico con visione a 360°. L’unico optional è la vernice metallizzata a 900 Euro.

    Gli allestimenti previsti, oltre Q30 base, saranno Premium, Premium Tech e Sport, quest’ultimo caratterizzato dalla presenza di cerchi in lega da 19 pollici, paraurti sportivi, doppio terminale di scarico cromato, altezza da terra ridotta di 2 centimetri e molle più rigide del 7%, oltre a minigonne in tinta con la carrozzeria.

    Benzina:

    Infiniti Q30 1.6t 122 cavalli 24.990 Euro

    Infiniti Q30 1.6t 122 cavalli City Black Edition 33.460 Euro

    Diesel:

    Infiniti Q30 1.5d 109 cavalli 25.490 Euro

    Infiniti Q30 1.5d 109 cavalli City Black Edition 33.960 Euro

    Infiniti Q30 2.2d 170 cavalli City Black Edition AWD DCT 41.510 Euro

    976

    Salone di Parigi 2016

    ARTICOLI CORRELATI