Inquinamento: “Amici della Terra” traccia le linee generali

Inquinamento: “Amici della Terra” traccia le linee generali

Ok agli incentivi ma non a pioggia, limitiamoli a quelle auto e veicoli in generale che circolano in tutta Europa e che siano in grado di stare sotto i 130gr/km di CO2; questo si chiede l'Associazione Amici della Terra

da in Incentivi Auto, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    CO2

    Mentre il Governo si prende un “momento di riflessione” prima di dare il via all’elargizione degli aiuti alla rottamazione, dalle Associazioni ambientaliste si spinge per far si che gli incentivi riguardino in particolar modo quei mezzi che emettono CO2 sotto i 130 gr/km per tutti i mezzi circolanti in Europa.

    A chiederlo è l’associazione “Amici della Terra” “E’ evidente, infatti, che minori emissioni di CO2 significano auto più efficienti e meno costose, sia nell’acquisto che nei consumi di carburante, condizioni essenziali per il rilancio della domanda di tutti i consumatori, non solo di auto, in un periodo di crisi economica”: è quanto scrive l’associazione in una nota, ricordando che in base ai dati europei resi noti dalla Commissione “la media di emissioni del venduto nell’UE25 è di circa 158 grCO2/km (2007), mentre l’obiettivo comunitario è di raggiungere i 130 grCO2/km entro il 2012. In Italia la media di emissioni del venduto nel 2007 è di 146 grCO2/km, con un miglioramento del 19% rispetto al 1995, primo anno di rilevamento europeo.

    L’Italia si colloca quindi al secondo posto, dopo il Portogallo (143 g/km), nella classifica dei mercati nazionali che richiedono auto più efficienti”.

    E detenendo l’Italia gli elementi di conoscenza e i mezzi tutti per giungere ad una riduzione tanto drastica delle emissioni di CO2, ci si aspetta dal nostro Paese un segnale come quello che preveda tale riduzione di emissione in tempi molto brevi.

    270

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Incentivi AutoMondo auto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI