NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Inquinamento: Fiat la prima in fatto di emissioni basse di CO2

Inquinamento: Fiat la prima in fatto di emissioni basse di CO2

È quanto emerge dal rapporto “Reducing CO2 Emissions from New Cars: A Study of Major Car Manufacturers” (Ridurre le emissioni di CO2 dalle nuove auto: studio dei maggiori produttori) pubblicato oggi da Transport and Environment (T&E)

da in Blocco traffico, Fiat, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    co2

    Mai come in questo periodo le Case automobilistiche sono coese fra di esse per realizzare sempre più auto meno inquinanti e ” risparmiose” per quanto concerne i consumi.

    Piace sapere che l’Italia in questo campo è all’avanguardia in fatto di attenzione per l’ambiente, lo dimostra la classifica che vede schierati i grandi marchi automobilistici in vista della riduzione delle emissioni di CO2 per il prossimo 2020 dove Fiat si aggiudica di diritto il primo posto con una media di emissioni di CO2 pari a 138 grammi al chilometro, seguita a breve distanza da Peugeot-Citroen Gruppo PSA con 139 gr/km. Da segnalare che il Gruppo Fiat e quello francese sono stati gli unici costruttori di automobili ad attenersi, volontariamente, all’intesa che voleva entro il 2008 l’abbassamento di emissioni di CO2 entro i 140 grammi al chilometro.

    È quanto emerge dal rapporto “Reducing CO2 Emissions from New Cars: A Study of Major Car Manufacturers” (Ridurre le emissioni di CO2 dalle nuove auto: studio dei maggiori produttori) pubblicato oggi da Transport and Environment (T&E). Partner italiani del progetto sono Amici della Terra e Legambiente.

    Da dire che prima del 2008 tutti i produttori si sono sforzati ad abbattere le emissioni inquinanti di almeno il 3,3% portando la media di settore a 153,5 gCO2/km. Si tratta di un miglioramento, anche se il trasporto su gomma rappresenta ancora il 19% del totale della CO2 emessa in Europa e dal 1990 le emissioni sono aumentate del 28%.

    Per quanto concerne gli altri produttori ricordiamo gli sforzi di BMW con un -10,2%, ora a 154 g, Mazda (-8,2%, 158 g) e Hyundai (-7,6%, 161 g), che rimangono però su valori ancora elevati di emissioni.


    “Questi dati – ha commentato Massimiliano Bienati, responsabile degli Amici della Terra Italia per la campagna sull’efficienza energetica e la riduzione delle emissioni di CO2 delle auto – testimoniano gli enormi spazi di riduzione delle inefficienze in Europa e la corresponsabilità degli Stati nel ridurle. Non basta che le case offrano alcuni modelli più efficienti, se poi ai consumatori non viene data l’opportunità di valutare consapevolmente scelte di consumo più sostenibili. Occorre una politica complessiva dei trasporti e dell’ambiente, fatta di strumenti regolatori ed economici, qualità dell’offerta e maggior cura nella comunicazione con il consumatore”.

    439

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Blocco trafficoFiatMondo auto
    PIÙ POPOLARI