Inquinamento: il 2012 una data fatidica per l’Europa

Inquinamento: il 2012 una data fatidica per l’Europa

In materia di inquinamento auto, chi non si adegua in Europa entro il 2012 sopporterà pesantissime sanzioni

da in Auto Ecologiche, Blocco traffico, Mondo auto
Ultimo aggiornamento:

    Il 2012 si preannuncia per le Case automobilistiche europee una data fatidica, visto che per quell’anno i marchi produttori di auto in Europa dovranno attenersi scrupolosamente alle limitazioni delle emissioni di CO2 in maniera restrittiva al massimo.Chi non sarà in regola per quella data sopporterà multe salate e dopo il 2012 per chi ancora non si sarà adeguato le multe inflitte saranno destinate ad aumentare di anno in anno in maniera esponenziale. Il limite cui le Case dovranno basare i propri modelli è fissato in 120gr/km

    “Questa volta non si scherza, le multe sono abbastanza alte per convincere i produttori a fare di tutto quello che possono per arrivare preparati alla data limite stabilita”, afferma Stavros Dimas, Environment Commissioner della Commissione Europea. “Questo lancerà un segnale forte al mondo intero sull’importanza che l’Europa sta dando e darà a tutte le misure preventive possibili per proteggere il nostro ambiente e prevenire il cambio climatico”.

    Ma c’è di più, secondo la UE a tale limite si dovrà addivenire prevedendo nuove tecnologia che comprandano anche il ricorso ai biocombustibili e all’utilizzo di materiali più efficienti. Una sorta di rivoluzione quella europea che però non ha ancora ottenuto l’approvazione del Consiglio dei Stati che aderisce al Parlamento Europeo.

    E’prevista anche la possibilità per i vari marchi di consociarsi fra di essi per giungere al traguardo dei limiti disposti dalla normativa.
    Contrari alle nuove disposizioni i maggiori produttori di autoveicoli europei che protestano per via dei maggiori costi che verrebbe riversati sull’utenza e che sottolineano il fatto che le multe a cui andrebbero incontro sono centuplicate rispetto alle stesse che sopporterebbero produttori di altri settori merceologici e, dunque, troppo sperequativi per il settore dell’auto.

    324

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto EcologicheBlocco trafficoMondo auto
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI