Inquinamento: proviamo a riciclare seriamente la plastica!

Inquinamento: proviamo a riciclare seriamente la plastica!

Perché il problema è proprio questo, come liberarsi dalla plastica visto i biblici tempi di biodegradabilità di questo materiale, considerato che non tutto riesce ad essere riciclato e per capire meglio l’impatto ambientale della plastica sull’eco-sistema basta guardare una cifra che rende al meglio l’idea

da in Blocco traffico, Mondo auto, Prezzo benzina
Ultimo aggiornamento:

    La chiazza di plastica vista dal satellite

    L’idea è strepitosa, ricavare carburante direttamente dalla plastica e la vera novità sta anche nel fatto che la nostra Società dei consumi ha fatto di questo materiale una miniera di risorse, da un lato, ma una montagna di rifiuti quando se ne disfa, dall’altro!

    Perché il problema è proprio questo, come liberarsi dalla plastica visto i biblici tempi di biodegradabilità di questo materiale, considerato che non tutto riesce ad essere riciclato e per capire meglio l’impatto ambientale della plastica sull’eco-sistema basta guardare una cifra che rende al meglio l’idea; su 60 milioni di tonnellate di plastica prodotte, ne vengono riciclati si e no 3 milioni e gli altri 55 milioni di tonnellate che destino avranno?

    Una parte di questi rifiuti residui sono stati individuati nell’Oceano Pacifico dove si è formata una vera e propria isola galleggiante costituita da almeno quattro tonnellate di rifiuti plastici che tende ad ingrandirsi, sospinta dalle diverse correnti e dalle maree, inutile negare il grande degrado che si vive nelle coste del Pacifico alla vista di quella chiazza enorme di plastica che addirittura riesce ad essere persino localizzata dai satelliti terrestri ma che soprattutto rappresenta un grave pericolo per l’ambiente stesso.

    A studiare gli effetti sull’ecosistema del fenomeno lo stanno facendo scienziati dell’Università di San Diego che vogliono anche capire se e quando sarà possibile trasformare tali rifiuti plastici in risorse energetiche, ad esempio carburante.

    Tale situazione, se posta in essere, andrebbe a tutto vantaggio del pianeta per un duplice motivo; il primo, quello di utilizzare ciò che scartiamo con tanta leggerezza, il secondo, forse ancora più importante, rendere più salutare la nostra alimentazione, ciò in quanto nei lenti processi di degradazione della plastica ad opera degli agenti esterni, sole, pioggia, intemperie varie, la plastica rilascia sostanze tossiche che vengono assorbite da esseri viventi rappresentanti la base della nostra catena alimentare e questo è davvero importante ricordarlo.

    366

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Blocco trafficoMondo autoPrezzo benzina
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI