Jeep al Salone di Parigi 2012: tanto comfort per off-road estremi [FOTO]

da , il

    Saranno tre serie speciali quelle che il marchio Jeep esporrà in anteprima assoluta al Salone di Parigi 2012. Questi nuovi modelli di cui ve ne parleremo dettagliatamente nel corso dell’articolo, si collocheranno così tra i listini della Grand Cherokee, del Wrangler e del “piccolo” Compass.

    In un periodo di crisi come questo, sembra però che il marchio Jeep sia uno di quelli che meno la sente, forte del fatto che ormai Jeep è un simbolo su scala mondiale per i veicoli che propone sul mercato e la concorrenza spesso la supera di gran lunga. Si pensi che nel solo mese di luglio 2012 ha segnalato una perdita appena del 5,4% con 487 veicoli immatricolati.

    Tornando alle versioni esposte alla kermesse parigina non vedremo solamente queste tre edizioni limitate ma ci sarà pure il nuovo Jeep Grand Cherokee SRT anch’esso come saprete Limited Edition.

    Le novità però per quanto riguarda il Salone di Parigi per Jeep non terminano qui. Passando allo stand troveremo numerose innovazioni tutte ispirate a ciò che le vetture di gamma Jeep trasmettono e quindi ci sarà un’alternanza tra quelli che sono i contesti dei percorsi cittadini e quelli dell’off-road puramente estremi. In esposizione pure un configuratore con un monitor touch screen da ben 50 pollici con tutti i dettagli tecnici, immagini e prezzi di qualsivoglia vettura Jeep.

    Jeep al Salone di Parigi 2012: Jeep Grand Cherokee

    Torniamo ora quindi alle vetture in esposizione e protagoniste di questo importante evento cominciando proprio dal Jeep Grand Cherokee SRT Limited Edition. I visitatori avranno modo di vederlo nella colorazione Bright White (l’unica per questo modello esclusivo), passando alle novità di questa vettura si noteranno differenze soprattutto a livello estetico ora accentuato da un look distinto da alcuni dettagli neri, una versione che sicuramente si scosta rispetto all’SRT di serie in listino. Il propulsore rimane sempre il potente HEMI da 6,4 litri e 462 cavalli di potenza massima, 344 kW e 624 Nm di coppia abbinato ad un cambio a 5 marce automatico, completa il 0 – 100 km/h in un dignitoso 5 secondi e la sua velocit massima sarà pari a ben 257 km/h. Questo esclusivo allestimento a tiratura limitata è stato realizzato in onore di tutti gli appassionati di vetture super sportive che vogliono distinguersi anche nella guida su circuiti ad alto tasso di adrenalina.

    Il Grand Cherokee SRT Limited Edition però non sarà l’unico esemplare esposto per quanto riguarda il fuoristrada più imponente del marchio perché accando ad esso si accosta la sua nuova versione S Limited, da poco debuttata nei mercati europei ed a breve disponibile negli show-room Jeep italiani.

    Il modello esposto, infine, darà largo spazio ad una selleria sportiva ed ultra confrotevole in pelle Nappa, i pedali in acciaio inox, un assetto in fibra di carbonio ed un volante riscaldato con levette.

    Jeep al Salone di Parigi 2012: Jeep Wrangler

    Passiamo ora al duro e puro fuoristrada Jeep Wrangler, un mito ormai, un simbolo per quanto riguarda il brand delle 7 griglie. In occasione di questo Salone avremo modo di vedere esposto il Wrangler in versione Moab: un nome che riprende una regione facente parte dell’America del Moab, una serie speciale anche questa quindi in serie limitata che sfoggia una colorazione Rock Lobster. Lo scopo di questa vettura è quello di trasmettere alla clientela la purezza di un off-road vero e proprio in grado di superare senza alcuna difficoltà le asperità più tortuose nello sconnesso, ora con un look trendy ed al tempo stesso accattivante.

    Jeep al Salone di Parigi 2012: Jeep Compass

    Infine parliamo del “piccolo” SUV compatto della gamma 2012 Jeep e si tratta ovviamente del Compass. Anche qui, come anticipato qualche riga addietro, si tratta di un Limited Edition denominato Overland: una variante questa che sicuramente aggiunge eleganza e propone un allestimento di livello superiore rispetto a quelli in lisitno (Sport o Limited). Le innovazioni riguardano principalmente la tecnolgia interna in termini di infotainment. Ad accompagnare il debutto di questo SUV ci penserà anche, negli showroom, la nuova Jeep Compass Black Edition, la serie speciale del compact SUV Jeep introdotta nella gamma europea lo scorso agosto (non disponibile però in Italia).

    Jeep al Salone di Parigi 2012: lo stand e le sue attrazioni

    Terminata la descrizione dei modelli esposti passiamo ora allo stand Jeep che già nell’introduzione vi abbiamo sinteticamente anticipato. I modelli innanzitutto saranno esposti all’interno del padiglione 1 e l’area espositiva presenta una superficie di ben 984 mq ed avrà questa messa in risalto della versatilità delle vetture Jeep e della loro capacità di esprimere le straordinarie caratteristiche dinamiche che esse si trovino in città o sullo sconnesso più tortuoso per metterle alla dura prova. Questa mistificanza dei territori è stata accentuata anche dai falsi rilievi dello stand poiché vedremo realizzati degli andamenti curvilinei della pavimentazione oltre che materiali e colorazioni per richiamare i diversi paesaggi. Vedremo ad esempio la resina bianca volta a creare un percorso tra i ghiacci, il gres color ardesia che ricorda l’asfalto della strada e un’altra resina nella tonalità sabbia che ricorderà l’effetto di dune del deserto. Le quinte verticali e le colonne che delimitano lo spazio espositivo accolgono il visitatore all’interno di una moderna metropoli contemporanea. Inoltre, presenti delle grandi superfici con tecnologia a LED che ne rivestono le facciate creano l’effetto dei grattacieli e trasmettono con lo schermo posto sulla parete di fondo per far evidenziare al pubblico attraverso suggestivi filmati, l’inconfondibile personalità di ciascun modello della gamma Jeep.

    Sempre all’interno dello stand, in anteprima assoluta per Jeep, sarà possibile provare il nuovo configuratore digitale di Jeep per mezzo di un ampio monitor touch screen da ben 50 pollici. Questo è un car configurator ideato come un vero e proprio catalogo interattivo: immagini ad altissima qualità presenteranno ogni modello immerso nel proprio contesto naturale. Ogni immagine ha, infatti, la caratteristica di avere un impatto del tutto simile alle immagini pubblicitarie che rende la configurazione un’esperienza unica anche grazie ad una fruizione chiara ed intuitiva.

    Infine, come ultima novità per lo stand, troveremo allestita un’intera area merchandising presso la quale i visitatori potranno acquistare gli esclusivi accessori e capi di abbigliamento della collezione life-style marchiata Jeep. Tanto per lo stand Lancia, anticipato poco fa, anche per quello Jeep sarà possibile ricevere materiale informativo per conoscere ancor meglio i prodotti della FGA Capital.

    Jeep al Salone di Parigi 2012: il marchio per antonomasia

    Dal 1941 il marchio Jeep vanta una fama globale con vetture distribuite in più di 120 Paesi del mondo. Esso è sinonimo di libertà, avventura, autenticità e passione soprattutto. Libertà come stato mentale e determinazione nel seguire i propri istinti e poter intraprendere in totale sicurezza qualsiasi avventura, in città e in off-road, grazie ad una tecnologia di riferimento. Tutte caratteristiche che le aziende dirette concorrenti a questa propongono in vesti differenti e non certo al passo con Jeep. Avventura descritta come vocazione. Autenticità, perché Jeep è il marchio ‘originale’ ed inconfondibile per ciò che offre: è e rimarrà per sempre il primo brand ad aver esplorato l’outdoor diventandone leader indiscusso e ad aver trasformato l’esperienza di guida in un evento fuori dall’ordinario. Passione, infine, come impulso a vivere pienamente la propria individualità.

    Dall’introduzione del primo esemplare, nel 1941 appunto, più di 15 milioni di esemplari Jeep sono stati prodotti e distribuiti nel mondo. Il marchio è uno di quelli che più sfoggia appieno la propria personalità, il suo essere inconfondibile forte anche del fatto che sempre più si sta espandendo ed allo stesso tempo evolvendo lanciando prodotti innovativi diventati il punto di riferimento per un’intera categoria di vetture.