Jeep Yuntu 2018, foto spia: il Grand Wagoneer si ispira al Concept del Salone di Shanghai [FOTO]

Il concept Jeep Yuntu anticipava il prossimo SUV 7 posti di casa Jeep e prefigurava la gamma ibrida plug-in. Ecco il prototipo di serie su strada.

da , il

    Jeep Yuntu 2018, foto spia: il Grand Wagoneer si ispira al Concept del Salone di Shanghai [FOTO]

    E’ apparso sulle strade per la prima volta un esemplare di serie della nuova Jeep Yunyu 2018: le foto spia sono state puntualmente scattate al passare del prototipo e ci mostrano un modello dal design abbastanza definitivo. Ma facciamo un momento un passo indietro: la Jeep Yuntu l’abbiamo vista per la prima volta in forma di concept car al Salone di Shanghai 2017, verso aprile. Si è trattato di un modello volto ad anticipare il prossimo SUV che il marchio americano avrebbe lanciato per il mercato cinese. Le foto spia, però, ci mostrano una sport utility di grandi dimensioni, che nonostante le pesanti camuffature mostra evidenti richiami stilistici al concept di Shanghai. E le foto sono state scattate in America. Certo, la Jeep è americana e starà facendo i test in loco, potremmo pensare.

    In realtà non avrebbe molto senso provare su strada un modello pensato per la Cina in condizioni di uso e climatiche diverse. Il prototipo immortalato in queste immagini, infatti, ha tutta l’aria di essere la nuova Jeep Grand Wagoneer 2018, SUV di grandi dimensioni a sette posti che la casa americana ha in mente di lanciare in un segmento di mercato superiore a quello attualmente occupato dalla Grand Cherokee.

    A questo punto una domanda sorge spontanea: ma quindi la Jeep Yuntu e la Jeep Grand Wagoneer saranno la stessa auto? Probabilmente no, dato che nascono per soddisfare le esigenze di due clientele abbastanza diverse. Ma questo non esclude che ci siano elementi in comune negli interni, nella meccanica o nel design.

    Jeep Yuntu Concept

    La Jeep Yuntu Concept, svelata al Salone di Shanghai 2017, è stato un esercizio di stile da parte della casa americana. Ma non è fine a se stessa, dal momento che ha lo scopo di anticipare un modello in arrivo nella gamma Jeep tra un paio di anni. Certo, quella che abbiamo visto al Shanghai Auto Show 2017 è pur sempre in veste di prototipo e lo capiamo facilmente da alcuni dettagli di stile. Ad esempio le grosse ruote con pneumatici dalla tassellatura più “di design” che funzionale, gli specchietti retrovisori di piccole dimensioni e le maniglie per le porte annegate nella carrozzeria. Ad ogni modo il prossimo SUV di casa Jeep dovrebbe ispirarsi a queste forme: muso alto e possente, con la tipica presa d’aria a 7 feritoie, gruppi ottici sottili a LED e paraurti dallo stile molto pulito e razionale.

    La forma della linea di cintura ricorda molto quella della Jeep Renegade, mentre il portellone quasi verticale è un elemento che ci fa capire qualcosa in più sulla natura del prossimo modello Jeep. Questa soluzione di stile si traduce in una maggiore abitabilità interna nella zona posteriore, per ricavare lo spazio necessario ad una terza fila di sedili. La nuova Jeep, infatti, dovrebbe essere una 7 posti e sarebbe l’unica con questa caratteristica dell’intero listino attuale.

    Interni futuristici

    All’interno la nuova Jeep Yuntu Concept è futuristica, con un mix perfetto di forme minimali e materiali pregiati. Davanti al guidatore c’è un cruscotto completamente digitale, che spicca dietro al volante appiattito nelle parti inferiore e superiore. Come se non bastasse, sulla consolle centrale c’è un altro generoso display per l’infotainment e di fronte al sedile del passeggero ce n’è un altro, destinato specificamente al copilota. In Jeep non si sono dimenticati anche degli altri passeggeri, dato che ogni poltroncina posteriore ha il proprio schermo dedicato. Da segnalare, dal punto di vista del design, i vari dettagli in legno o le finiture in nero lucido.

    Dal punto di vista meccanico la Jeep Yuntu Concept è la prima ibrida plug-in della storia della casa americana. Un altro messaggio chiaro su quello che sarà il futuro del marchio Jeep, che dai prossimi anni è destinato ad accogliere diversi modelli ecologici nella propria gamma.

    Foto spia: Autoguide