Kia Picanto CRDI, ecco la versione turbodiesel

da , il

    Kia Picanto CRDI, ecco la versione turbodiesel

    Non sempre piccolo è sinonimo di disagi e basse prestazioni. Un esempio del contrario ce lo da la Kia Picanto che nel volgere di due soli anni dal debutto, si è imposta, nella sola Italia, con oltre 23.000 vetture immatricolate. A completare la dotazione della piccola coreana ed estendere il seguito di consensi per questa vettura, non solo cittadina, ci pensa la new entry, Picanto, in versione turbodiesel.

    Reduce dal Motor Show Bologna, la CRDI, è già stata fatta oggetto di attenzioni da parte della nutrita schiera di potenziali acquirenti che l’hanno già prenotata in massa.

    La Picanto CRDI VGT common rail, per stessa ammissione della Casa produttrice, dovrebbe interessare il 20% della produzione automobilistica della Kia. Dalla parte di questa vettura, l’omologazione Euro 4, la brillantezza dei suoi motori, i tanti cavalli, 75, messi a disposizione; il che significa, bassi consumi, nell’ordine di meno di 5 litri ogni 100 chilometri e un’eccellente briosità di marcia. Il propulsore è un 1,5 litri a tre cilindri con doppio albero a camme in testa, un motore capace di spunti ottimi e, pur se di limitate proporzioni, in grado di far raggiungere all’auto la velocità massima di 162 Km/h.

    Gli allestimenti previsti per la Picanto sono due, Fresh e Spycy, entrambi con una ricca dotazione di serie. Ricordiamo che le vetture si dotano di: climatizzatore manuale, ’autoradio con CD e MP3, 2 airbag, 4 freni a disco con ABS e EBD e 4 alzacristalli elettrici.

    Per la Spycy, leggermente più accessoriata, in aggiunta a quanto sopra, airbag laterali, fendinebbia, kit sport (con spoiler posteriore e minigonne laterali), retrovisori regolabili elettricamente e riscaldabili, inserti in “Metal Look” per gli interni e il rivestimento in pelle per volante e pomello del cambio.

    I prezzi vanno da 11.000 euro per la Fresh ai 12.700 per la Spici. Apprezzabile la scelta di Kia di non prevedere una lunga lista di optional a pagamento, infatti, l’unico accessorio, eventualmente da pagarsi a parte, è la vernice metallizzata.