Kia Rio 1.4, una nuova concorrente per la Punto?

da , il

    Kia Rio 1.4, una nuova concorrente per la Punto?

    Scordiamoci auto dagli interni spartani, dal confort approssimativo, dalle prestazioni appena sufficienti e dalle linee superate, quando pensiamo alle auto coreane.

    La riprova che tutto questo potrebbe appartenere al passato ce la da la nuovissima Kia Rio 1.400 .

    Potrebbe rappresentare una minaccia anche per la Fiat

    Bene ha fatto la Casa torinese a perfezionare la sua ultimissima Punto, ma basterà a contrastare la concorrenza che solo Rio potrebbe fargli, puntando su una vettura di qualità a costi, sicuramente, più bassi? Non lo sappiamo, quello che appare evidente, anche soltanto guardando le foto, è la linea della city-car coreana, con un design gradevole e ben curato. Poco originale, si affrettano a farci sapere, ma non ci sembra, in tutta sincerità, che l’ ultima produzione occidentale in questo segmento sia un concentrato di personalità stilistiche, ma… al pubblico l’ ardua sentenza!

    Gli interni sono ben rifiniti, plancia e rivestimenti, senza strafare nello stile e senza avere la pretesa di detenere un tocco personalissimo, sono chiari e ben collocati. Anche alcune soluzioni, a buon mercato, fanno sembrare la Rio, al suo interno, una vettura di segmento un tantino più alto. Un esempio, la particolare vernice utilizzata nei pannelli della plancia, che da una piacevole sensazione setosa al tatto. Non brilla invece per accessibilità e spazio per i passeggeri dei sedili posteriori, si sarebbe, sicuramente, potuto fare di più. Si son salvati in “ corner “ i coreani riuscendo, invece, a ricavare un buon bagagliaio, nonostante le ridotte dimensioni dell’ auto, riuscendo nella creazione di uno spazio adeguato.

    Tre le motorizzazioni

    Buona la scelta dei propulsori, un 1.4 benzina che eroga 97 cv, un 1.6 da 112 cv e un agile 1.5 turbodiesel da 110 cv. Per tutti i motori, la brillantezza, la silenziosità di marcia e la potenza, sono il denominatore comune, così come il cambio, un cinque marce preciso e facilmente manovrabile, non delude mai. Ottima la stabilità e l’ assetto della vettura che si riprende velocemente senza incertezze. Unico neo, a voler sofisticare un po’, lo sterzo, eccessivamente sensibile e morbido, infonde una sorta di incertezza di guida, come se l’ auto volesse scapparci di mano, ma è una sensazione che, oltre che apparente, si supera abituandosi alla guida della Rio.

    Gli elementi ci sono tutti per dar fastidio alle piccole europee. Peccato non conoscere i prezzi, avremmo immaginato subito come si sarebbe collocata sul nostro mercato.

    Ecco una rapida sintesi tecnica della Rio: Tassa di possesso: 183,18 euro

    TECNICA

    motore: benzina, 4 cil. in linea cilindrata: 1.399 cc potenza max: 71 kW (97 CV) coppia max: 126 Nm (12,8 kgm) cambio: meccanico a 5 marce trazione: anteriore pneumatici: 175/70 R 14 lungh./largh./alt.: 3,99/1,70/1,47 m bagagliaio: 270/1.145 litri

    EQUIPAGGIAMENTO

    ABS: di serie Airbag laterali: optional ESP: optional Cambio automatico: optional

    Cerchi in lega: optional Climatizzatore: di serie Interni in pelle: optional

    Sistema Keyless: optional Tetto apribile elettrico: n.d. Vernice metallizzata: 650 euro