Koenigsegg One:1, ipercar da 1.341 cavalli [FOTO e VIDEO]

Qualcosa di rivoluzionario sta per arrivare e la vedremo al Goodwood Festival Of Speed 2014

da , il

    Ferrari? No. Lamborghini? No. Aston Martin? No. McLaren, forse? Nemmeno. L’ipercar di cui vi andiamo ora a parlare è firmata dalla Koenigsegg ed è una vettura davvero eccezionale. È particolare già a partire dal suo nome: Koenigsegg One:1, proprio con i due punti che dopo essersi fatta ammirare in occasione dello scorso Salone di Ginevra 2014, farà comparsa allo stand Michelin al Goodwood Festival of Speed in programma dal 26 al 29 giugno prossimi. I più esperti di motori avranno già capito il perchè di una simile denominazione, abbastanza strana per le orecchie di un lettore comune. La creazione della casa automobilistica svedese è contraddistinta da un rapporto peso potenza – reale – di 1:1. Specifichiamo reale, perchè anche alcune altre auto in passato vantavano simili risultati, ma considerando un peso della vettura a secco: nel caso della Koenigsegg One:1, invece, sono stati già calcolati anche l’acqua, la benzina e tutti gli altri liquidi che fanno lievitare inevitabilmente il peso.

    Oltre ad un peso della vettura tutto sommato contenuto di 1.341 kg (con il peso distribuito per il 44% davanti ed il restante 56% dietro), ottenuti grazie all’impiego di materiali leggeri, il grosso del merito è dovuto ad un motore davvero incredibile, che produrrà una potenza massima di circa 1.341 cavalli (986 kW). Stando alle dichiarazioni dalla Koenigsegg stessa, la nuova supercar sarà la più veloce al mondo nello 0-200 km/h, nello 0-300 km/h ed addirittura nello 0-400 km/h. Pensate che l’azienda ha affermato che la One:1 ci metterà solo 20 secondi per toccare i 400 km/h patendo da ferma (!), un valore di 25 secondi inferiore a quello della Bugatti Veyron, giusto per avere un termine di paragone. Per fermarla da 400 km/h saranno necessari solo 10 secondi grazie ai potenti freni carboceramici con dischi da 397 millimetri all’anteriore, con ventilazione ausiliaria, con pinze a sei pistoncini, mentre dietro ci sono dischi autoventilati da 380 mm e pinze a quattro pistoncini. Impressionante anche la velocità massima, che sarà di 440 km/h; è insomma una sorta di “evoluzione” rispetto alla Agera R, sempre di Casa Koenigsegg.

    Scendendo maggiormente nei dettagli, il motore, completamente in alluminio, è un generoso 5.0 litri V8 che sviluppa la potenza massima di 1.341 cavalli ed una coppia di 1.371 Nm a 6.000 giri al minuto. Quest’unità non funzionerà con la benzina normale, ma con il biocarburante E85 o con i carburanti per le auto da gara. La potenza è trasferita alle ruote attraverso un cambio doppia frizione sequenziale con 7 marce, unito ad un differenziale elettronico. La vettura poggia su cerchi da 19 e 20 pollici, rispettivamente all’anteriore ed al posteriore, che vestono gomme Michelin Pilot Sport Cup 2 realizzate appositamente per resistere ad accelerazioni laterali di 2G.

    Ad oggi le One:1 prodotte sono state sei e tutte sono già state vendute. Il commento finale di Christian è stato “nessuno ha bisogno di un’auto del genere”, ma “hanno solo bisogno di volerne una”.

    Salone di Ginevra 2014, tutte le auto esposte