Ktm X-Bow GT Wimmer RS, al Motorshow di Essen con oltre 400 cavalli

Ktm X-Bow GT Wimmer Rs, ovvero, come una sportiva dura e pure diventa estrema

da , il

    Breve test attitudinale: a cosa pensate se leggete Ktm? Se avete risposto moto, probabilmente, la Ktm X-Bow GT Wimmer RS vi sembrerà un oggetto strano e difficile da comprendere, viceversa l’elaborazione presentata al Motorshow di Essen 2013 farà breccia nei vostri cuori.

    Leggere GT solitamente porta alla mente grandi, veloci e ricche auto per facoltosi clienti che amano divertirsi, ma nel caso della X-Bow non c’è quasi nulla di tutto ciò. Restano velocità e divertimento, mentre dimensioni e ricchezza di dotazioni sono quanto di più lontano possibile dal concetto di granturismo. Diventa Gt perché si “normalizza” e offre parabrezza e finestrini, un lusso per il concetto che Ktm e Dallara hanno voluto esprimere.

    Leggerezza, divertimento alla guida, sono questi i capisaldi della X-Bow e al tempo stesso le uniche ragioni per le quali si sceglie di svenarsi (neanche tanto). Servono almeno 86 mila euro per la X-Bow GT standard, ai quali dovrete aggiungere il costo dell’elaborazione di Wimmer. Diventa esagerata, perché il 2 litri 4 cilindri Audi viene stravolto e da 285 cavalli passa a 435 cavalli, oltre a fornire anche la ciclopica coppia di 500 Nm (+80 Nm). Come si è riusciti a cavare certi numeri? Semplice: nuova lubrificazione, nuovo albero a gomiti e turbocompressore, elettronica e scarico modificati. Miscelando attentamente la formula di Wimmer con gli 847 kg della GT si ottengono numeri da supercar: 3.3 secondi in accelerazione da zero a cento, 246 km/h, 11.7 secondi per passare da 0 a 200. Se non basta, aggiungete anche i valori “standard” di 1.5G di accelerazione laterale con gomme da strada, meno di 33 metri per fermarsi da 100 orari e un carico aerodinamico di 25 kg a 100 km/h che diventano 100 ai 200 orari.

    Immaginate di avere l’ingombro di una Panda o poco più, l’altezza di una 4C ed ecco la prospettiva che si ha della strada. Sul piano estetico davvero poco è stato modificato della X-Bow GT, non fosse altro perché ha poco da offrire. I sedili sportivi si limitano a proporre un tocco di colore (arancio) sui rivestimenti in pelle, nient’altro.