La General Motors rinasce puntando su auto ecologiche e vendite on line

La “nuova” General Motors vuole superare la crisi puntando sui marchi storici (Chevrolet, Cadillac, Buick e GMC), sulla produzione di auto ecologiche e sulla vendita diretta su Internet

da , il

    Nasce la nuova General Motors

    Negli USA si festeggia la nascita della “nuova” General Motors: la casa automobilistica di Detroit cercherà di superare la crisi puntando non solo sull’aiuto economico del Governo degli Sati Uniti, ma anche e soprattutto sulla produzione di auto ecologiche e sulla vendita diretta su Internet.

    La General Motors segue l’esempio della Chrysler (che punta al rilancio grazie alla partnership con la Fiat di Sergio Marchionne) e lancia una profonda ristrutturazione con l’obiettivo di trovare un nuovo equilibrio economico ed uscire dalla crisi pronta ad affrontare le nuove sfide dei mercati.

    La nuova GM sarà molto più snella e attenta alle richieste dei clienti, che “saranno al centro di tutto”. Detroit punterà sui marchi storici americani Chevrolet, Cadillac, Buick e GMC (sparirà invece il brand Pontiac) e sulla progettazione e costruzione di automobili a basso impatto ambientale e consumi ridotti, come la Chevrolet Volt, capace di fare 60 chilometri sfruttando un pieno di elettricità.

    La rinascita del colosso automobilistico americano è arrivata in tempi record (a soli quaranta giorni dall’annuncio della bancarotta) e vede protagonista il CEO Fritz Henderson, l’erede di Rick Wagoner, che resta alla guida dell’azienda e dichiara che si impegnerà a lavorare sodo per ripagare la fiducia di governo (la nuova società per il 60,8% sarà di proprietà dal Ministero del Tesoro degli Stati Uniti) e investitori.